|

“Vi spiego a cosa serve l’esorcismo del Papa”

La notizia dell’esorcismo praticato da Papa Francesco su un disabile domenica 19 maggio, al termine della messa di Pentecoste in Piazza San Pietro, è stata nettamente smentita dal Vaticano e da Sat2000, la tv dei vescovi che l’aveva diffusa. Ma diversi uomini di Chiesa continuano ad essere convinti che il Pontefice ha davvero compiuto un vero e proprio rito per scacciare il demonio dal corpo.

 

gabriele amorth 1

 

LE SMENTITE – A confermare l’esorcismo è soprattutto Angelo V., il 43 messicano posseduto da 14 anni su cui Francesco ha imposto le mani e recitato la santa preghiera. In un’intervista rilasciata al giornale El Mundo, l’uomo ha recentemente dichiarato di essere stato liberato dal demonio grazie alle parole del Pontefice. Una circostanza confermata anche dal sacerdote che accompagnava Angelo a Roma, padre Juan Rivas: “Il Papa ha salutato Angelo, lui gli ha baciato l’anello e in quel momento è caduto in trance. Gli ho detto che questa persona aveva bisogno della sua benedizione, che aveva subito più di dieci esorcismi. Allora lui gli ha posto le mani sulla testa e a quel punto abbiamo sentito un rumore terribile, come il ruggito di un leone. Tutti quelli che si trovavano lì lo hanno udito perfettamente”.

 

 

“CONTRO L’ATEISMO” – Una voce di smentita del Vaticano arriva anche da Gabriele Amorth, sacerdote a capo dell’associazione internazionale degli esorcisti. In un’intervista al The Sunday Times Amorth ha confermato la sua impressione sulla preghiera di Francesco a piazza San Pietro e dice di considerare l’esorcismo un modo per bilanciare la crescita dell’ateismo. “L’esorcismo del Papa è un segno eccellente, perché una delle principali cause dell’ateismo è che la gente non crede più nel Diavolo. Ma Gesù ha detto: ‘Chi non è con me è con Satana’. Se non credi in Satana, Satana ti ha in tasca”. Nell’intervista Amorth ha così spiegato il video dell’esorcismo del Pontefice: “Il sacerdote ha detto a Francesco: ‘Guarda, questo è un uomo posseduto dal Diavolo’. E il Papa lo ha benedetto e ha pregato su di lui, è stato un vero e proprio esorcismo. Il Papa ha pregato affinché il Signore liberasse quell’uomo. Era una preghiera di liberazione”. Amorth, che dice di aver effettuato circa 160mila esorcismi, ripete: “Se il Vaticano ha negato questo, si vede che non capiscono niente”. E ancora: “Viviamo in un’epoca in cui Dio è stato dimenticato. E ovunque Dio non è presente, il regno del diavolo”.