L’indagine della Camera sui soldi al MoVimento 5 Stelle

24/05/2013 - di

Il Giornale e l'analisi dei 5 milioni gestiti da Grillo

L'indagine della Camera sui soldi al MoVimento 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle sotto indagine alla Camera dei deputati per i cinque milioni dei gruppi parlamentari. Come racconta Emanuela Fontana sul Giornale, a Montecitorio due lettere alla presidente Boldrini firmate da Partito Democratico e SEL hanno portato all’apertura di un’inchiesta sui cinque milioni di euro che spettano ai grillini e sul modo di spenderli:

Pd e Sel scrivono che c’è un margine di notevole ambiguità nell’utilizzo dei fondi parla- mentari, perché lo statuto grillino prevede una gestione da mano esterna. La mano di Grillo. Recita infatti lo statuto del Movimento della Camera e del Senato: «Il Gruppo si avvarrà di un gruppo unitario di comunicazione, costituito di personale particolarmente qualificato e dotato di esperienza nel settore». Ma il plotoncino delle sentinelle pagate dallo Stato, la sua «concreta consistenza» in termini di «organizzazioni, risorse e strumenti», sarà «definita da Beppe Grillo, nella sua qualità di garante e rappresentante del MoVimento 5 Stelle, anche al fine di assicurare l’individuazione di personale particolarmente qualificato» eccetera. Sarà quindi Grillo a gestire anche le risorse,oltre che la struttura, dell’attività di comunicazione, compresa nelle spese del gruppo rimborsate dai cittadini

movimento 5 stelle indagine camera milioni euro

Poi c’è la lettera presentata da Sel e firmata dal tesoriere Sergio Boccadutri:

Il deputato vendoliano chiede di introdurre un emenda- mento al regolamento della Camera.«Laratio – scrive – è quella di evitare che le risorse possano essere utilizzate per finanziare surrettiziamente l’attività politi- ca del partito o del movimento di cui costituisce espressione il gruppo parlamentare». Un’altra ambiguità, si sottolinea al di là delle lettere, è che organo di comunicazione del gruppo è il sito www.movimento5stelle.it, che è anche «mezzo per l’acquisizione di contributi partecipativi dei cittadini all’attività politica e istituzionale»,si leggedallo statuto.Un sito che è del gruppo e del partito insieme.Infine i cinque stelle non hanno ancora reso noti il numero dei dipendenti dei gruppi, né il tipo dicontratti applicati, tutti pagati con i soldi statali. Come per il numero dei votanti delle «quirinarie», su questopuntolarete,prima che i rivali politici, inizia a chiedere più trasparenza.

11 Commenti

  1. Remo scrive:

    Ne dovremmo dedurre che se SEL, PD(-L), Lega e PDL fanno dei rimborsi elettorare i propri porci comodi allora va bene, se lo fa qualcun altro no.

    • Grillo Sberciante scrive:

      Solo che qui non si parla di rimborsi elettorali, ma di soldi stanziati per usi ben specifici, e che richiedono un determinata gestione che fino ad ora il comico genovese non ha fornito.

    • Pierpaolo scrive:

      Caro Remo, se un ladro ti priva di ogni tuo avere e ti mena pure, quando la polizia lo prende lo manda davanti a un giudice se il suo avvocato dice: “con tutti i furti e le violenze impunite che ci sono in giro volete punire proprio il mio assistito? Se un polito, un banchiere o un mafioso ruba va bene, se lo fai il mio assistito no?” A questo punto tu cosa pensi? Ha ragione l’avvocato ora gli chiedo al tipo, visto che ci sta, se gli va di violentare me e tutta la mia famiglia visto che in questo paese anche gli stupratori la fanno franca o pensi questo deve andare in galera come anche gli altri? Il discorso non è tutti possono fare tutti, ma tutti si devono comportare bene. Purtroppo colui che è integralista di una fede non arriva a capirlo, ragion per cui questo paese non si dovrebeb più soprannominare come “Lo stivale” ma come “Il Gambero” poiché facciamo solo passi all’indietro. Tra poco vedrai che anche zio zilvio abberluscone, se la condanna supera la cassazione, diventerà anche lui un semplice portavoce che impererà su suoi a distanza.

      • Seve scrive:

        Scusa Pierpaolo, ma dove trovi in questa notizia ipotesi di reato? Ma di cosa parli? Immagino che tu continuerai a votare i ladri che hanno portato allo sfascio questo paese, o al massimo a non votare. Chissà come mai poi questo paese fà solo passi indietro….

        • LaR scrive:

          LA GESTIONE POCO CHIARA DEI SOLDI FATTA DAGLI ALTRI PARTITI NON CANCELLA LA GESTIONE POCO CHIARA DEI SOLDI FATTA DAL M5S.
          Ce la fai a capirlo?

          • Alessandro scrive:

            l’unica differenza è il diverso clamore mediatico di questa cosa. anche questo è un punto che i 5 stelle mi sembra doveroso chiariscano (e lo faranno non ho dubbi al riguardo). ora però vorrei chiedere un analoga attenzione mediatica su questi punti anche per gli altri partiti. tipo che c’hanno fatto PD e PDL coi 100 milioni di rimborsi elettorali? anche questa mi sembra una domanda più che legittima!

          • Pierpaolo scrive:

            Grazie per la risposta, ma non arrivano a capirlo è troppo difficile. L’unica speranza è che sia Adam Kadmon or il vangelo fatto blogghe a dirglielo, altrimenti è fiato sprecato. Non si rendono nemmeno conto che tutto sto sbraitare a vanvera, come ho detto su, non produce cambiamenti in positivo ma in negativo. Se ci pensi il percorso è lineare: prima repubblica clientelismo sul bacisno elettorale: voti DC e tu e i tuoi avranno vantaggi sul territorio quidni un sitema che in modo malsano dava vantaggi a livello locale ad un cerchia relativamente ampia di persone il cui unico compito era il voto; seconda repubblica i vantaggi clienterali hanno toccato solamente i politici e la massa d’imprenditori amici/tangentisti e ovviamenete berlusconi; ora repubblica grillina i vataggi saranno solo ed esclusivanete per grillo e casaleggio. Dalla repubblic alla monarchia in cui comanda e si avvantaggia il re e il consigliore (ti tipo mafioso).

  2. Loky scrive:

    Scusate ma questi soldi sono stati incassati da Grillo?
    Nell’articolo leggo: “un’inchiesta sui cinque milioni di euro che spettano ai grillini e sul modo di spenderli”

    Questo mi fa pensare che i soldi spettino effettivamente al Movimento ma che per ora nessuno li abbia reclamati, lo scandalo sarebbe che se in futuro dovessero incassare questi soldi non sarebbe chiaro chi dovrebbe gestirli secondo l’attuale statuto?
    Ho capito bene?

  3. Maurizio scrive:

    e voi abboccate?
    Il parlamento si è dotato di strumenti propri per questo tipo di attività che io chiamo Riflessi di Casta. Credo che sia giusto, come giusto sarebbe cacciare a calci nel culo banche, poste italiane, agenzie viaggi e tutto quel cammeo di privilegiati che suggono alla tetta delle camere, aprire all’esterno ogni genere di rappresentanza e di ausili per poi documentarne i costi in modo puntuale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

Senato - ddl Riforme Costituzionali

La riforma del Senato va avanti col «canguro»

14:46 Arriva l'ok della Giunta per il regolamento di Palazzo Madama, per una seduta che si preannuncia infuocata. Complessivamente al disegno di legge di riforma del Senato sono stati presentati 7.850 emendamenti, quanto tempo "regalerà" il salto? CONTINUA