Giovanardi attacca Vendola: “Teorizza il sesso con i bambini”

di - 04/11/2010 - Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio difende Berlusconi dalle critiche per i suoi comportamenti privati. E, come Feltri, accusa il governatore pugliese. “Mi indigno anch’io quando vedo uno dei capi del centrosinistra che teorizza, e parlo di Nichi Vendola, o ha teorizzato,

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio difende Berlusconi dalle critiche per i suoi comportamenti privati. E, come Feltri, accusa il governatore pugliese.

Mi indigno anch’io quando vedo uno dei capi del centrosinistra che teorizza, e parlo di Nichi Vendola, o ha teorizzato, scrivendolo nero su bianco, il diritto dei maggiorenni di fare sesso con i bambini“. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Carlo Giovanardi, in collegamento con un programma di Sky nel quale si parlava delle perplessità del Forum nazionale delle associazioni delle famiglie sulla presenza del premier Berlusconi alla Conferenza nazionale sulla famiglia, che si aprirà lunedì, respinge in questo modo le critiche per i comportamenti privati del Cavaliere in questi giorni agli onori della cronaca.

PROPAGANDA ALLA PEDOFILIA – A prendere di mira il governatore pugliese con le stesse argomentazioni di Giovanardi è stato stamane l’ex direttore del Giornale Vittorio Feltri che dalle colonne del quotidiano della famiglia Berlusconi ha menzionato il leader di Sinistra Ecologia Libertà tra i “moralisti” del “bordello Italia“, tra i “predicatori puritani che spesso non hanno i titoli per fare la morale ad altri“: “Vendola – ha spiegato il giornalista – in una memorabile intervista a Repubblica, senza vergognarsi e senza preoccuparsi di dare scandalo, disse che bisognava concedere ‘ai bambini il diritto ad avere una loro sessualità, e ad avere rapporti con adulti’. In sostanza il governatore illuminato della Puglia, mentre si straccia le vesti per una battuta scema del Cavaliere, suppone sia cosa giusta e buona fare propaganda alla pedofilia“.

PRESENZA DOVUTA – Il sottosegretario Giovanardi ha sottolineato come le perplessità circa la partecipazione del Cavaliere al fossero state sollevate dal presidente di uno delle tante associazioni presenti alla manifestazione e non da un’organizzatore. “L’organizzazione – ha detto Giovanardi - è del governo“. Dunque, la presenza del presidente del Consiglio alla conferenza, sarebbe “dovuta“, “un atto di rispetto” nei confronti di chi ha lavorato per mesi. Aveva affermato lo stesso anche durante la trasmissione 24 Mattino, in onda su Radio 24.

NIENTE ATTUALITA’ - Giovanardi oggi dice di condividere l’allarme lanciato dal presidente del Forum, Francesco Belletti, secondo il quale la presenza di Berlusconi rischia di distogliere l’attenzione dai temi del convegno. “Sono d’accordo - ha spiegato – spero che prevalgano i problemi seri rispetto alle situazioni personali. Io non discuto che le vicende del premier siano oggetto di polemica politica. Ma l’importanza dei temi discussi va al di la’ dell’attualità”. “Il presidente del Consiglio, aprendo la conferenza - ha aggiunto Giovanardi – parla come capo di una maggioranza che ha sulla famiglia una linea politica. D’altronde, se l’obiezione fosse che la situazione personale dei leader politici rispetto alla famiglia, o al fatto di avere piu’ famiglie, deve incidere, se mi guardo attorno ci sono pochi esponenti politici che potrebbero aprire una conferenza del genere. Se parliamo di quoziente familiare o tariffe da applicare alle famiglie con figli o di denatalita’, non capisco bene il rapporto tra queste tematiche e lo stile di vita che leggiamo sui giornali“.

LA REPLICA DI VENDOLA – La risposta di Vendola non si è fatta attendere. Il governatore respinge le accuse di Feltri e Giovanardi: “Considero - dice - la pedofilia una aberrazione e un crimine tra i più odiosi. E mi sono sempre battuto perchè si rompesse il muro di omerta che impediva di vedere gli abusi che, quasi sempre all’interno del contesto domestico, si andavano consumando nei confronti dei bambini. Queste cose ho avuto modo di spiegarle sulla stampa e nelle aule di tribunale a proposito di una frase che mi venne attribuita 25 anni fa in una intervista e che ciclicamente viene usata, in carenza di altri argomenti, per colpirmi“. Il leader di SEL annuncia un’azione legale contro sottosegretario e giornalista: “I difensori d’ufficio – ha proseguito – di una cricca di frequentatori di prostitute e minorenni, in un mondo in cui gira anche molta droga, ora cercano di usarmi come scudo per coprire le loro vergogne. Per questo ho dato mandato ai miei legali di agire contro Carlo Giovanardi, oltre che contro Vittorio Sgarbi e contro il povero Vittorio Feltri (che dimentica di essere gia’ stato condannato in primo grado per la medesima questione)“.

45 Commenti

  1. Paola scrive:

    Eufe, te l’hanno spiegato in tutti i modi possibili e gentilmente, ma tu non vuoi capire, senno dovresti ammettere che non hai votato, forse, Berlusca ma i fascisti si.
    Io invece ho perso la pazienza e ti dico che il Bagno di merda a Vendola non v’è riuscito e che le merde siete voi.Come ti sopporta la tua donna/uomo? Con le mollette sul naso e Kg di Oust?!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

gabriel-garcia-marquez-ricoverato

La morte del ‘poeta’ Gabriel García Márquez

22:05 Questa volta è vero: lo scrittore, dato spesso per morto dalle bufale del web, era ricoverato da giorni. Celebre per i suoi poetici libri che raccontano uno spaccato di vita semplice, dell'amore passionale ma incantato, se ne va un grande della letteratura mondiale CONTINUA