Promesse di Berlusconi, Mentana: “Che fine hanno fatto i 5 punti?”

27/10/2010 - di

Al Tg La7 lancano un servizio su quanto promesso dal Cavaliere all’indomani della fiducia incassata in Parlamento. Dei cinque Consigli dei ministri, uno per ognuna delle nuove proposte del Cavaliere, non c’è traccia.

“I finiani dicono sì al Lodo Alfano, purchè non sia reiterabile: è qeusta la notizia con la quale apre il Tg La7, che dedica tanti minuti, come suo solito alla paginona di politica. Passando poi alla Rai: “Bersani va all’attacco di Masi, Bonaiuti contrattacca”, si annuncia in apertura. “Intesa che c’è e non c’è sul Lodo”, dice il servizio del giornale diretto da Enrico Mentana. “C’è l’auspicio che domani si trovi un accordo a partire dal principio della non reiterabilità”, fa sapere l’onorevole finiano Benedetto Della Vedova. “E’ la linea del piave” per FLI, dice il giornalista. Che sottolinea come all’emendamento di FLI sul lodo dirà sì anche il PD.

DOVE SONO I 5 CMD? – Poi Mentana affonda contro il Cavaliere. Lo fa sottolineando una promessa non mantenuta dal Presidente del Consiglio all’indomani della fiducia incassata a fine settembre. “Per cinque settimane ci dedicheremo ai grandi temi con dei provvedimenti adeguati”, disse Berlusconi. “Quel calendario non è stato rispettato”, ricorda Chicco. Erano stai promessi “cinque Consigli dei ministri per oguno dei cinque punti, dopo la fiducia del parlamento”, dicono a La7. “Berlusconi lancio’ il governo del fare. Ci sarebbe dovuto essere un consiglio dei ministri sul federalismo, poi uno sicurezza, sul fisco, sul Mezzogiorno. Infine uno sulla giustizia. Ma si parla solo di giustizia, oggi”, spiega il telegiornale. “La giustizia potrebbe andare all’ultimo punto ma Silvio non vuol dare alcuna vittoria tattica all’avversario Fini. La Road map del governo è ferma al primo punto”.

CAPEZZONE: CHI STA CON SILVIO RISCHIA – Al Tg1, intanto, il finiano Maurizio Saia dice: “Noi il voto alfano lo votiamo”. Per il ministro della Difesa Ignazio La Russa si può trattare. Mentre Anna Finocchiaro è categorica “Siamo contrari radicalmente. Non c’è il principio di eguaglianza”. L’UdC avverte: “Se ci sarà un auto-ribaltone saremo pronti”. Al Tg5 va in onda il voto americano delle Midterm. Mentre Mentana passa allo scontro sulla Rai. Masi nella bufera. Il direttore è pungente: “Gli uomini del cda della Rai sono stati eletti dai partiti. Basta far dimettere i cda per liberare la Rai dai partiti come chiedono tutti”, dice Chicco. Aggressione a Capezzone. Si cerca di identificare il ragazzo di 1 metro e 70 circa che ha sferrato due pugni al portavoce PdL. La vittima del gesto di violenza interviene: “Sono abituato ad usare i mezzi pubblici. Sarebbe una sconfitta dover cambiare abitudini“.  E sull’aggressore dice: “Non so se è un balordo. Chi sta vicino a Berlusconi rischia qualcosa di troppo in questo paese“. Poi si parla del contestatore di Bonanni alla festa del Pd. E’ stato licenziato dalla sua azienda perchè quel giorno era in malattia a causa di un piccolo intervento. Il suo comportamento avrebbe leso il rapporto di fiducia con il lavoratore, fanno sapere dall’azienda. Qualcuno sospetta pressioni della Cisl per mandarlo a casa: avrebbe rilasciato troppe interviste in queste settimane. In ogni caso farà ricorso.

IL TG1: SPATUZZA NON E’ SICURO – Di Rai parla anche il Tg1. Gravità inaudita per Bersani la gestione Masi. Bonaiuti invece parla di “risultati positivi” e accusa il segretario PD. Domani Berlusconi con prefetti e presidenti di provincia ad Acerra: manca davvero poco allo sversamento di spazzatura nella cava Sari di Terzigno, ricorda il Tg5. “Se si continua ad oltranza ad ostacolare i camion la spazzatura continuerà ad accumularsi e ci saranno problemi per la salute pubblica”, avvisa il sindaco di Boscoreale Langella. Il tg La7 quantifica i tempi di riapertura della discarica in 48 ore. “Adesso tocca ai comuni organizzarsi”, dice il servizio. Il comportamento dei cittadini? “L’arrivo della spazzatura sarà una prova del nove per carpire se è cambiato l’atteggiamento della popolazione o meno”. Cava Vitiello, intanto, è congelata. E non sono stati individuati siti alternativi. Giallo su Spatuzza: il Tg1 dice che il pentito non avrebbe riconosciuto con certezza lo 007. Il Tg di Mentana dà una impronta diversa “Considerato attendibile dalle procure”.

3 Commenti

  1. Pingback: Tweets that mention Promesse di Berlusconi, Mentana: “Che fine hanno fatto i 5 punti?” -- Topsy.com

  2. Pingback: E plastica ritornerai – 2 | Informare per Resistere

  3. Pingback: Macerie | Il Blog Incazzato di Ipnotik

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

mafia camorra 'ndrangheta mappa 4

La mafia ci ha annoiato a morte

9:07 Il primo film italiano proiettato qualche giorno fa alla Mostra di Venezia parlava di mafia (che palle…). Si trattava di “Anime nere”, film in concorso di Francesco Munzi. Le cronache parlano di una standing ovation e di tredici minuti di CONTINUA