|

Quella che muore dopo un tatuaggio

Federica I.,  23 anni di Milano. Una ragazza come tante, che si fa un tatuaggio come tante. Ma la sua storia è finita diversamente come racconta Repubblica:

Ha accusato febbre in mattinata, è stata ricoverata in due ospedali diversi, all’una di sabato notte è morta senza riprendere mai riprendere conoscenza, tre giorni dopo aver fatto un tatuaggio. «Ed è l’ultima cosa che ha fatto prima di ammalarsi», spiegano i poliziotti del commissariato Monforte.

C’è davvero una correlazione tra la morte di Federica I. e il tatuaggio? La ragazza non ha mai ripreso conoscenza da quando venerdì alle nove si era sentita male. Ma il ricovero prima  alla Clinica San Giuseppe e poi al Policlinico è stato inutile:

E sarà l’autopsia disposta dal pm Maria Vittoria Mazza per domani mattina a chiarire se tra quel tatuaggio — la ragazza ne aveva fatti altri in passato — fatto in un centro specializzato e la febbre fulminante c’è qualche nesso. Ieri mattina gli agenti, insieme ai carabinieri del Nas, hanno ispezionato lo studio e sentito a verbale il titolare, che al momento non è indagato.