|

SWG 4 Airganon: l’algoritmo di Beppe Grillo e la spiegazione tutta da ridere

Nel corso della scorsa settimana, Beppe Grillo ha sottoposto al web un rivoluzionario algoritmo che ha incontrato la sorpresa di tutti per l’audacia delle sue potenzialità nell’acciuffare gli evasori ma, nel corso della spiegazione, nessuno ha capito di cosa stesse parlando il semplice portavoce del MoVimento 5 Stelle. Ecco la pagina “SVG4”, con la descrizione dell’algoritmo a cura di Adriano Esposito, che ironizza sulla trovata M5S e ne spiega i passaggi.

L’ALGORITMO SWG4 – Il web ci spiega finalmente le potenzialità dello strumento che, insomma, sarebbe molto più di una semplice schermata vuota perché l’SWG4 è diventato oggetto di risate assicurate. Tutto è cominciato quando l’informatico e blogger Francesco Lanza ha pubblicato un post per analizzare il contenuto dello strumento cinquestelliano che si proponeva di “intersecare le dichiarazioni fiscali dei politici per sapere se hanno avuto aumenti di reddito” ma l’esperto non ha compreso la spiegazione e l’ha definita una “supercazzola”. Finalmente il web, con la consueta ironia, risponde e spiega come utilizzare l’algoritmo e lo fa con una pagina apposita “SVG4 – Zip War Airganon” accompagnata da un “Tutti a casa” con tanto di punti esclamativi e serie di 1 in fila a testimonianza della matrice troll che tanto dà fastidio a Grillo. La spiegazione dell’algoritmo è di Adriano Esposito.

guarda le immagini:

 

LEGGI ANCHE: Beppe Grillo, il blog e i troll pagati dal Pd

IL SITO CHE TI SPIEGA SVG4 – “Tutti a casa!1!” annuncia la dichiarazione del fantomatico “Peppe Crillo” ovvero la versione parodiata del web del semplice portavoce M5s che annuncia: “Sto leggendo un po’, ma siamo abbastanza messi bene, voglio dire, però adesso stiamo mettendo a punto un algoritmo, che è l’svg4 di out e crowd sourcing in modo che si possano intensificare e intersecare tutti i dati mondiali delle banche e delle dichiarazioni fiscali” e poi c’è l’invito a proseguire che porta fino a “vedi il 740 decurtato” e poi arriva la domanda: “Ha guadagnato già più di 1.200 euro al mese?”, tre le possibili risposte: sì, no e ma già da prima”. Se si dà una risposta affermativa arriva il “Check mafiosi” che controlla in questo modo le generalità e la truffa: “È come i mafiosi?”, a questo punto si può scegliere tra: Leggermente peggio, si e no. Se si clicca sul sì, scatta l’attivazione automatica del decurtamento e parte l’invito a “Chiamare i migliori tecnici”. Insomma, il divertimento è assicurato ma l’ironia è amara perché segue la spiegazione data da Grillo sul ritiro dei passaporti e così via. Ricordiamo la trascrizione della dichiarazione originale:

Sto leggendo un po’, ma siamo abbastanza messi bene, voglio dire, però adesso stiamo mettendo a punto un algoritmo, che è l’svg4 di out e crowd sourcing in modo che si possano intensificare e intersecare tutti i dati mondiali delle banche e delle dichiarazioni fiscali.
In modo che questa gente non è che adesso dice “adesso vado via do le dimissioni e basta”, devono restituire quello che hanno preso, quindi si fa un’intersecazione con questo algoritmo che, vi ripeto, è un cross checking in modo da vedere il loro 740 all’inizio, il 740 di oggi, decurtata, con questo algoritmo che lo fa automaticamente, uno stipendio di 1200 euro al mese, quello che rimane verrà restituito.
Si porranno dei sequestri, come i mafiosi, coi mafiosi ci siamo riusciti ma questi sono leggermente peggio, quindi bisognerà, oltre all’outsourcing fare un crownd outsourcing che sarebbe quello di una valutazione immediata dei beni patrimoniali residenti sia in italia che all’estero.
Quando avremo il capitale, i passaporti verranno requisiti di nuovo con, abbiamo un check meraviglioso che mette in relazione tutti i dati anagrafici, quindi avremo tutti i documenti dei passaporti che saranno ritirati, e quando avremo sotto controllo la situazione e i beni patrimoniali restituiti al popolo italiano, loro potranno uscire, anzi, sarà doveroso mandarli via da questo paese, che non ritornino più.
Comunque ora vedo un po’ come va l’SVG4, stiamo già facendo, intersecando i dati di banca, dove sono gli scudi fiscali, ci sono nomi, cognomi, c’è tutto, quando emtteremo tutto online, con un programmino che stiamo facendo coi migliori tecnici, stiamo già convergendo sugli ufficiali giudiziari migliori che abbiamo, le forze di polizia, con un zip war airganon, lo zip war airganon è questo software che ci garantirà sia l’anonimato che la presenza dell’ufficiale giudiziario nel posto giusto al momento giusto.
Per ora è tutto vi terremo informati, grazie.

Il sito prosegue con l’umorismo e con un semplice click “ritira i passaporti” e aggiunge “Ops! Non hanno più i passaporti” ma c’è anche l’opzione B: “Rifategli i passaporti”. Il semplice portavoce M5S sicuramente non la prenderà bene, visto le ultime dichiarazioni:

Da mesi orde di trolls, di fake, di multinick scrivono con regolarità dai due ai tremila commenti al giorno sul blog. Qualcuno evidentemente li paga per spammare dalla mattina alla sera. Questi schizzi di merda digitali si possono suddividere in alcune grandi categorie. Quella degli “appellanti” per la governabilità per il bene del Paese, del “votaBersani, votaBersani”, o del “votaGrasso, votaGrasso” (l’unico procuratore antimafia estimatore di Berlusconi). Quella dei “divisori”, venuti per separare ciò che per loro è oscenamente unito, che chiedono a Grillo di mollare Casaleggio, al M5S di mollare Grillo e a tutti gli elettori del M5S di mollare il M5S per passare al sol dell’avvenire delle notti polari del pdmenoelle.

Ecco il video per non dimenticare la spiegazione originale di Grillo: