Gli Ufo si divertono a disattivare testate nucleari

 Secondo alcuni ex piloti militari statunitensi, gli alieni sarebbero sbarcati e avrebbero danneggiato gli arsenali missilistici britannici e americani. Un manipolo di...

 Secondo alcuni ex piloti militari statunitensi, gli alieni sarebbero sbarcati e avrebbero danneggiato gli arsenali missilistici britannici e americani.

Un manipolo di veterani dell’Areonatutica militare americana ha deciso di raccontare al mondo, attraverso una conferenza stampa che si terrà oggi a Washington D.C, che fin dal 1948 delegazioni di alieni hanno sorvolato la terra e hanno fatto visita ai siti missilistici nucleari di Stati Uniti e Regno Unito danneggiando e disattivando gli arsenali a loro piacimento. Secondo l’ex capitano Robert Salas, che insieme a cinque colleghi veterani ha raccolto le testimonianze di più di un centinaio di altri militari in pensione, la Terra è stata interessata da più di un contatto da parte di oggetti non identificati ma che né Stati Uniti né Gran Bretagna vogliono rendere pubbliche queste informazioni per mantenere la popolazione in uno stato di totale ignoranza.

UN UFO CHE ATTERRA - Salas afferma anche di essere stato testimone oculare di uno di questi eventi quando nel 1967 un oggetto non identificato sorvolò è disattivò i missili nucleari Minute Man nella base militare Malmstrom in Montana. Il loro contraltare europeo, capitanato dall’ex colonnello Charles Halt della Royal Air Force, dà manforte alle tesi dei sei veterani americani. Halt racconta che, soli tre anni dopo l’avvistamento di Malmstrom, vide con i suoi occhi dei raggi di luce investire la base della RAF Bentwater, nei pressi di Ipswich, una delle poche a ospitare testate atomiche, e sentì la radio militare gracchiare che un UFO era atterrato vicino al magazzino di materiali nucleari.

LA VERITA’ E’ LA’ FUORI - L’ex capitano Bruce Fenstermacher afferma invece di aver visto, insieme alla propria squadra di sicurezza, un oggetto volante a forma di sigaro sorvolare la base militare FE Warren in Wyoming, sei anni dopo l’avvistamento britannico di Bentwater.Il gruppetto di veterani è riuscito a raccogliere 120 testimonianze tra cui compaiono anche eventi collocabili cronologicamente a soli 7 anni fa. Il ricercatore e esperto di UFO Robert Hastings, autore del libro UFO and Nukes: extraordinary encounters at nuclear weapon sites e che terrà la conferenza stampa di oggi ha infine dichiarato che finora gli alieni si sono limitati a sorvegliare il nostro pianeta, limitandosi ogni tanto a farci qualche “scherzetto” (vedi le basi nucleari), ma non esclude che, a breve, non si manifestino in modo più visibile e deciso. “Come recita il motto di X-Files, la verità è là fuori”, ha affermato Hastings che crede fermamente che governo americano e inglese sappiano ma che vogliano tenere la gente all’oscuro del fatto che non siamo soli nell’universo.