|

Papa Francesco spiega perché si è chiamato così

Papa Francesco approfitta dell’incontro con i giornalisti di oggi per spiegare perché ha deciso di chiamarsi così. Racconta dei minuti del Conclave in cui la sua candidatura si faceva forte, e poi dice: Nell’elezione avevo davanti a me il cardinale Claudio Hummes, un grande amico. Quando la cosa diveniva un po’ pericolosa, lui mi confortava. E quando i voti sono saliti ai due terzi è arrivato l’applauso e lui mi ha abbracciato e baciato, dicendomi “Non dimenticarti dei poveri, i poveri”. Quella parola mi è entrata qui”.

FRANCESCO D’ASSISI – Per questo dice Jorge Mario Bergoglio, ha scelto il nome. Poi ha pensato a Francesco d’Assisi “come uomo della pace, per questo è venuto il nome. Per me è l’uomo della povertà, della pace, che ama e custodisce il creato. In questo momento noi abbiamo una relazione con il creato non tanto buona, dobbiamo migliorare. E poi vorrei una chiesa povera, per i poveri”. Un’altra proposta, rivela il Papa, era quella di chiamarsi Clemente XV, “così ti vendichi di Clemente XIV che ha soppresso la Compagnia del Gesù”, dice ridendo.