L’onorevole che chiama “faccia da ca.zo” gli utenti di Twitter

10/01/2013 - di

Giuseppe Vatinno, che ha firmato un'interrogazione parlamentare sugli Ufo, si difende (?) sul social networ

L'onorevole che chiama "faccia da ca.zo" gli utenti di Twitter

Avevamo lasciato l’onorevole dell’Italia dei Valori Giuseppe Vatinno ieri sera intento a insultare chiamando “vecchia zitella” un utente di Twitter che gli faceva notare i suoi errori grammaticali (LEGGI QUI). Ma colui che insieme ad Francesco Barbato ha firmato una demenziale interrogazione parlamentare sugli Ufo (LEGGI QUI). Ovviamente il comportamento dell’onorevole Idv ha scatenato ieri una serie di repliche su Twitter. E lui ha lucidamente controreplicato così:

Chi sono i cyberteppisti chiamati in causa dall’onorevole Vatinno? Facile: tutti quelli che hanno osato protestare per gli insulti. Ad esempio, un utente che lo apostrofa come “cretino” riceve come risposta di essere una “testa di cazzo”, oltre alla minaccia di querela:

E sarà curioso vedere se il giudice riterrà più offensivo la parola “cretino” o “testa di cazzo”, in caso di approdo della questione nelle aule giudiziarie. Nell’attesa, lui inventa una ulteriore informazione scientifica per definire chi lo critica: “cyber zitella”.

Oltre ovviamente a chiamare i cyberteppisti:

Mentre qui invita un’altra donna a “farsi fecondare da un alieno”:

E così via (la lista completa è disponibile qui). In attesa di capire come finirà l’interrogazione parlamentare sui cyberteppisti a Camere chiuse (ma forse la riapriranno, visto che è palese il carattere di necessità e urgenza…), rimane da capire se l’IdV ricandiderà il signor Vatinno. Una professionalità politica del genere non può essere perduta.

Edit: l’onorevole Vatinno ha preso benissimo la notizia della dissociazione dell’Italia dei Valori dalle sue parole:

LEGGI ANCHE: 

9 Commenti

  1. cyberpupazzo scrive:

    toh..chi si rivede…un mio sosia..

  2. mengravio scrive:

    il degrado con tutti quelle ruberie sta nella realtà politica e non nei network- basta leggere la cronaca:ultimo scandalo,i titoli derivati che, truffe vere e proprie, hanno divorato 45 miliardi di euri ,in gran parte denari di enti territoriali,che i banchisti, protetti, hanno trasformato in denaro privato…

  3. boh scrive:

    toh…i cyberbullisti sono cittadini… solo che non si bevono più le fregnacce dei political-bullisti.

  4. diego scrive:

    però… lui querela… e quello che si è preso la faccia di cazzo?

  5. Je suis Gerard scrive:

    Non avete capito! L’odorevole (che emana un certo lezzo) non cè l’aveva con gli utenti di Twitter e spiego cosa probabilmente è accaduto: essendo Vatinno (vatinne che è meglie) un profano del PC, tecnologia che egli conosce quanto il funzionamento delle Camere del Parlamento, lo ha pure posizionato in un punto del suo “studio” (studio? Ma quando mai?) nel quale lo schermo del monitor produce quasi solo delle riflessioni. Ebbene, come questo brav’uomo si è visto riflesso nello schermo ha avuto un’immediata reazione, si è sputato contro ed ha scritto, appunto, “faccia da ca..o”. Tutto qui! Speriamo che legga questi commenti e si decida a mettere il suo PC in un posto più adatto…..a voi l’onere del suggerimento :)

  6. arcoleo scrive:

    facciamo i seri, ha una laurea in fisica…purtroppo dà importanza anche alle futilità..al posto suo lavorerei notte e giorno,, se ricoprissi funzioni pubbliche,anzichè twettare….

  7. Correttore di Bozze scrive:

    Ringraziamo Di Pietro anche per questo fenomeno dell’idiozia politica.

  8. matbog scrive:

    Ne ha dedicato qualcuno anche a me, se volete aggiungere.. http://s7.postimage.org/9fpw8hjm3/Schermata_2013_01_10_a_15_23_18.png

    Naturalmente se la cosa viola qualche legge, potete tranquillamente cancellare il messaggio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

Presentazione del nuovo stadio della AS Roma

Vogliono bloccare lo Stadio della Roma.

20:38 Un emendamento al decreto Sblocca Italia, voluto dai parlamentari romani del Pd Umberto Marroni e Roberto Morassut e approvato in commissione ambiente alla Camera potrebbe rivelarsi deleterio per la società di Palotta. Che sarebbe costretta a compensare gli extravalori dell'impianto con un unico versamento finanziario e non più con le opere da costruire CONTINUA