E’ ufficiale: Berlusconi sbarcherà su Facebook

Lo rivela Antonio Palmieri, uomo Internet del Cavaliere: “Stiamo studiando le reti sociali di Obama e Sarkozy, presto un messaggio...

Lo rivela Antonio Palmieri, uomo Internet del Cavaliere: “Stiamo studiando le reti sociali di Obama e Sarkozy, presto un messaggio sul sito del PdL”.

Parte la nuova offensiva mediatica del Cavaliere. Parlare alla gente, direttamente e senza mediazioni. La scelta è fatta: entro trenta giorni il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi aprirà la sua pagina sul più famoso social network: Facebook.

PALMIERI DIXIT – A raccontarlo sul prossimo numero di «A», il settimanale diretto da Maria Latella, è Antonio Palmieri, da diciotto anni uomo Internet del premier. Il Cavaliere, dice Palmieri, «non sa navigare», ma il suo sito con le dovute proporzioni «vince la sfida con quello di Obama». «Ci siamo dati queste quattro settimane -spiega il deputato Pdl- perchè stiamo studiando la rete sociale di Barak Obama, quella di Sarkozy… Siamo un pò secchioni e abbiamo anche analizzato nei dettagli la campagna elettorale fatta su Facebook dal nuovo primo ministro britannico David Cameron e dal suo alleato Nick Clegg». «Ma non ci siamo fermati alla politica – assicura Palmieri - per cogliere ogni opportunità abbiamo fatto anche irruzioni nel mondo delle star. Del cinema e dello sport».

CAVALIER FACCIALIBRO – In effetti, una paginona già dedicata a Silvio c’è su Facebook, così come in rete già pullulano le prese in giro come quella che vedete nella foto qui di fianco. Ma Palmieri, che sul suo profilo è già in effetti attivissimo, e ha già creato vari network quali ForzaSilvio.it, PdL Ufficiale, e il fan club di Silvio. Tutti, tranne l’ultimo, ad oggi scarsamente aggiornati e frequentati, anche se roboantemente, in alcuni casi, pieni di piccoli e grandi fan. Ma questa, giura Palmieri, è la volta giusta: non a caso proprio sul suo sito ForzaSilvio.it andrà in onda tra una manciata di giorni la prima audio intervista del premier. «Berlusconi -spiega Palmieri- ci ha chiesto che fosse la gente a intervistarlo. Noi abbiamo aperto una spazio sul sito e in trentasei ore ci sono arrivate 8.703 domande. Ne abbiamo selezionate una ventina. Ma la novità è enorme: è la prima volta nella storia politica che un premier si fa intervistare dal popolo». Il sito del Cavaliere è arrivato a 234 mila registrazioni. E facendo le proporzioni con la popolazione Usa e il numero di elettori, vince la sfida con quello di Obama, giura sempre Palmieri. Vediamo quanto ci metterà Silvio a impratichirsi e ad interfacciarsi con il mezzo. Sperando che anche lui non finisca per passare la giornata a giocare a Farmville.

(immagine tratta da Buttha.eu)