|

Le prostitute con lo sconto per i disoccupati

La crisi si fa sentire dappertutto, anche nel mercato del sesso. Un bordello tedesco, l’Oasi del Piacere, ha deciso di offrire sconti ai suoi clienti che non lavorano. Una mezz’ora di piacere a minor prezzo per dimenticarsi delle amarezze della vita quotidiana.

PROSTITUTE CON LO SCONTO – Il bordello “Lust Oase”, Oasi del Piacere, si trova a Wuppertal, città del Nordreno-Vestfalia. La gestrice del postribolo, Denise Tausch, ha avuto un’idea per rilanciare l’attività della casa di piacere. I disoccupati che ricevono il sussidio Hartz IV, una somma che corrisponde ad una frazione dello stipendio precedente, beneficeranno di uno sconto quando saliranno in camera per fare sesso con la loro prostituta. Una prestazione di mezz’ora costa 50 euro abitualmente in questo bordello, ma chi è in grado di esibire un documento che provi la sua disoccupazione, la pagherà solamente 35 euro. 15 euro a prestazione rappresentano uno sconto del 30%, e rappresenta un bel risparmio per i clienti abituali.

CLIENTI ENTUSIASTI – La Tausch spiega a Bild che a Wuppertal molte persone sono disoccupate, e di conseguenza voleva favorire i clienti che non si possono permettere una visita al bordello. “Andare con una prostituta non significa solo fare del sesso, ma ricevere tenerezze, avere un’intimità con una donna che non si riesce ad avere. Questo può aiutare un uomo che si trova in difficoltà”. Le prostitute sono d’accordo, anche perché a loro non cambierà nulla, visto che la differenza sul costo della prestazione sarà a carico della proprietà del bordello. “Tante persone hanno accolto con entusiasmo questo sconto, e anche anziani, od altre persone a basso reddito, mi hanno chiesto di pensare a loro. Se lo sconto per i disoccupati avrà successo, probabilmente lo estenderemo in futuro ad altri gruppi sociali”, dice Denise Tausch a Bild.