|

Lodovica Rogati: “Vi racconto la mia verità”

La vicenda che riguarda Lodovica Mairè Rogati, attrice italiana è molto complicata. Nel 2009 ha denunciato una aggressione (non ancora archiviata) da parte di due uomini. Secondo diversi giornali uno di loro è risultato essere, dopo una serie di indagini, un suo ex. Lei però smentisce ogni presunto rapporto di coppia e si difende anche dalle accuse di stalking e diffamazione fatte da Giorgio Galimberti, sua fiamma per soli “due mesi” precisa la donna. Lodovica è stanca. Molti giornali hanno riportato dettagli e gossip sulla disputa legale con l’ex tennista. Mischiando spesso i rumors e spingendola a mandare una richiesta di rettifica ad alcune testate. Richiesta che abbiamo pubblicato anche noi, chiedendole ora come sono andate realmente le cose.

Guarda la gallery:

(Foto/Facebook Lodovica Mairè Rogati Official Fan Club)

La stampa parla di false accuse di stupro e accuse di stalking:
“Ho ribadito anche nella smentita fatta. Io non ho fatto nessuna denuncia di violenza nei confronti dei miei ex fidanzati. I nomi inseriti per l’accusa di aggressione riguardano altre persone. Soprattutto quando ci sono notizie del genere, così forti, con temi così delicati i giornalisti ci vanno a nozze. Sono arrabbiata con diverse testate, sono state dette una infinità di bugie.

Sui giornali si parla di avvertimenti alle compagne dei suoi ex…
“Anche le accuse e minacce alle ragazze attuali dei miei ex sono completamente infondate”

Passiamo al caso di calunnia…
“Il signor Galimberti è una persona che fa denunce contro tutto il mondo. Ha fatto causa pure all’Atp e l’ha ovviamente persa! La sua accusa di diffamazione per avergli rovinato la vita è totalmente infondata. Lui è stato buttato fuori dal mondo del tennis dall’ Atp anni prima quando lo hanno squalificato per scommesse. Non esiste nessun cd con fotografie. Non c’è tracciabilità postale del pacco, oltre al fatto che non ho mai messo piede a Riccione, non sono zone che ho mai frequentato. Se ci sono foto poi non sono pornografiche. Saranno di noi due insieme a casa, al ristorante. E le ha sempre avute Galimberti. Tant’è vero che quando il cd è stato consegnato al giudice di pace l’elemento è stato ritenuto del tutto privo di significato. Si parla solo di diffamazione che poi da parte mia non c’e’ mai stata. Non so chi sia la sua nuova fidanzata. Io con lui ho avuto una breve frequentazione di due mesi. Sono stata io stessa a lasciarlo e lui non si dava pace. Fa schifo che hanno tentato di farmi passare per quella lasciata che denuncia i suoi ex di stupro. Siamo alla follia! Ma poi guardi ormai è da una settimana che stanno spuntando come funghi uomini che si fingono miei ex che tentano di contattare i giornali per farsi pubblicità inventando favole solo per parlare male di me. Primo fra tutti un certo Giuseppe p. di Palermo, un soggetto che ha molti problemi con la legge e gravi situazioni bancarie, che poverino non conosce il mondo dell’informazione e si illude di riuscire a finire ospite in qualche talk show in tv quando i giornali che contatta nemmeno lo degnano di una risposta!
Si figuri che tutti questi soggetti che si definiscono miei ex sono diventati tutti amici del cuore! C’e’ solo da compatirli. Ma le sembra normale che dopo anni e anni questo non si sia ancora ripreso dalla fine della nostra conoscenza, e non certo rapporto perché non è mai stato un mio fidanzato. Ovviamente no, non e’ da persone sane di mente!”

Lei è in contatto con una associazione?
“L’associazione Doppia Difesa conosce la mia vicenda. Sono stata più volte da loro ad affrontare l’argomento. Ho chiesto un supporto. La ritengo una realtà molto seria che mi ha aiutato in un momento molto difficile”.

Adesso ci sarà l’udienza preliminare…
“Sì. Sottolineo che non è stata assolutamente archiviata la mia denuncia di aggressione. E’ stata fatta dal pubblico ministero una richiesta di archiviazione, ma ci opporremo. Non ho intenzione di passare sopra tutte le calunnie scritte dai giornali. Con la mia professione avrei potuto sfruttare la cosa per farmi pubblicità già da anni, invece sono sempre rimasta nel silenzio. Lei non ha idea di quante mail sto ricevendo da tante donne vittime di aggressione che mi danno tutto il loro sostegno e la loro comprensione perché magari anche loro vittime di una giustizia che non e’ mai stata fatta. Tante volte la giustizia fa il suo giusto percorso, altre no. Con una denuncia di aggressione mi trovo accusata di calunnia, è una vergogna! Io le voglio però dire che sono molto serena, non permetterò mai a questa gente che vuole farsi pubblicità sulla mia pelle di rovinarmi la vita! Hanno scritto dei titoli osceni ma la verità uscirà in aula. E’ una situazione complessa. Confido nella giustizia e nel mio legale”.

Lei sta più lavorando come prima?
“No assolutamente. Mi hanno chiuso molte porte in faccia per colpa di queste false notizie. Avevo una cosa in piedi con una produzione molto importante che ora mi ha messa in sospeso. Nel mio ambiente questa cosa mi ha danneggiato molto e sicuramente continuerà a danneggiarmi. Ma anche su questo non ci passerò sopra. Non permetto a nessuno di sporcare la mia onorabilità e serietà nel lavoro. Non sono mai stata coinvolta in vita mia in nessuno scandalo ne’ gossip dunque non lascerò correre il danno che sto subendo professionalmente”.

LEGGI ANCHE: