L’auto ad aria compressa è realtà. Forse

20/09/2012 - di

La lussemburghese Mdi è pronta a produrre delle vetturette ricaricabili al prezzo di massimo due euro, le quali verrebbero prodotte in cinquanta stabilimenti in tutta Europa, di cui venti in Sardegna. Eppure questo modello avrebbe dovuto vedere la strada già qualche anno fa, cosa che poi non avvenne...

L'auto ad aria compressa è realtà. Forse

E voi la comprereste un’auto ad aria compressa? Entro il prossimo anno quella che sembra un’utopia potrebbe trasformarsi in realtà grazie ad AirPod, ovvero la vettura del futuro.

GUSCIO - Questo mezzo è prodotto dalla lussemburghese Mdi, Motor Development International, in collaborazione con il colosso indiano Tata Motors, partner tra le altre del gruppo Fiat. Questa macchina costerà circa 7 mila euro per il modello più economico e sarà caratterizzata da un motore in alluminio “protetto” da un guscio ovale in vetroresina. La sua velocità massima sarà di 80 chilometri all’ora, sempre per la versione base. AirPod non inquina, si guida con un joystick invece del volante e fa 100 chilometri con un pieno.

SETTE MILA AUTOVETTURE A FABBRICA - Il proprietario potrà farlo in circa tre minuti presso stazioni di servizio oppure con metodi fai-da-te. AirPod potrà essere acquistato solo attraverso le fabbriche di produzione. Niente concessionarie, quindi. “La prima sarà in Sardegna, che ha le caratteristiche ideali per questa innovazione”, ha spiegato il progettista, il francese Cyril Negré. Ogni impianto è in grado di produrre fino a 7 mila autovetture l’anno, mentre il prossimo anno, oltre che in Italia, quest’auto debutterà anche in altri Paesi, a partire da Francia e Belgio. La casa produttrice, la Motor Development International ha già deciso che le fabbriche in tutta Europa saranno 50.

7 Commenti

  1. il moralizzatore scrive:

    C’è da correggere i conti finali: se l’auto costa 7000€ e per farne mille c’è una spesa di circa 2 milioni, il ricavo netto è 5 milioni, non 7 (7000*1000-2.000.000).
    Questo senza contare gli stipendi degli operai che immagino vorranno essere pagati.
    Poi stiamo a vedere, sono 6 anni che si sente parlare dell’arrivo “imminente” di questa Eolo.

    • Maghdi Abo Abia scrive:

      La prova che in matematica non sono mai stato un asso :)

      Un’evidente distrazione che correggerò subito. Per il resto staremo a vedere. Il “forse” nel titolo non è stato piazzato lì per caso.

      • Lorenzo scrive:

        complimenti per l’articolo scritto molto bene, bisogna parlare di questi argomenti, se questa tecnologia dimostrerà di funzionare in modo affidabile bisognerà cominciare subito a rottamare i motori a combustione tradizionali.

  2. Renato scrive:

    Copiato spudoratamente dall articolo del corriere di qualche mese fa

  3. Angelo scrive:

    Penso che beppe grillo se davvero è’ contro l’inquinamento dovrebbe iniziare a parlarne non credete? Forse non l’ho sentito io?
    Penso che si dovrebbe fare in modo di omologare le auto in circolazione con motori ad aria incentivando e la sostituzione naturalmente.
    Così’ da far sparire petrolio e benzina dall’Italia.
    Dico bene?
    Saluti angelo.

  4. masp scrive:

    …credo mi sfuggano alcune cose… Perché non parlano del fatto che la macchina vada scaldata? (Fisica 1 -> termodinamica -> gas in espansione si raffredda). Quindi quanto tempo può rimanere in funzione il motore prima che si ghiacci? Quanto son grandi gli accumulatori di riscaldamento e impianto? (un veicolo senza luci non può girare). Credo non sia una così grande idea.

    • Enricoli scrive:

      Infatti, so che il primo prototipo (Eolo) non è mai entrato in produzione perché dopo un po’ si ghiacciava. Qui non spiegano come avrebbero risolto il problema.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

reyhaneh

Iran, Reyhaneh è stata impiccata

10:32 La giovane iraniana era condannata a morte per l’uccisione dell’uomo che voleva violentarla. A nulla sono valsi gli appelli della comunità internazionale CONTINUA