Pubblico: come sarà il giornale di Luca Telese

28/06/2012 - di

"Meno mafia e toghe in pagina"

Pubblico: come sarà il giornale di Luca Telese

Luca Telese racconta a Italia Oggi come sarà Pubblico, il suo giornale che verrà alla luce a settembre. Il quotidiano finanziario ci racconta come sarà l’organigramma:

LEGGI ANCHE: Arriva il giornale di Sansonetti (a carico nostro?)

 

Telese ha due punti fermi nella sua avventura editoriale: il modello di business che il giornalista di La7 (di nuovo In Onda dal prossimo autunno) ha mutuato e aggiornato da quello di Giorgio Poidomani, ex a.d. del Fatto quotidiano, che ha assicurato la stabilità economica al nuovo giornale diretto da Antonio Padellaro grazie a un’attenta gestione dei costi. Il secondo punto di riferimento è l’obiettivo copie (come pure quello iniziale del Fatto). «Se solo una minima parte di tutti coloro che stanno partecipando ai nostri eventi ci compreranno», ha precisato Telese, «l’obiettivo di vendita verrà raggiunto e i costi saranno subito coperti». La tiratura iniziale sarà di 30-35 mila copie, il «venduto ideale» è invece di 15 mila copie.

Fa sapere Telese che ci saranno meno mafia e toghe in pagina su Pubblico, mentre Italia Oggi ci racconta i fondatori:

I fondatori sono lo stesso Telese, Tommaso Tessarolo, amministratore unico di Pubblico edizioni srl ed ex general manager di Current tv, e l’avvocato bolognese Maurizio Feverati. Tutti e tre detengono oggi il 51% del capitale, mentre il restante 49% è distribuito tra vari soggetti tra cui alcuni giornalisti di Pubblico e la casa di produzione Freemantle di Lorenzo Mieli. L’investimento iniziale complessivo è stato di 650 mila euro (quello del Fatto era di circa 600 mila). Da confermare invece l’adesione della cantante Fiorella Mannoia.

LEGGI ANCHE:

9 Commenti

  1. cincio scrive:

    Peccato che se ne sia andato! Buona fortuna ! Io non lo comprerò.
    Continuerò a propagandare e leggere il Fatto Quotidiano!

  2. cervelletto scrive:

    buona fortuna Telese,non ci mancherai

  3. Lucio scrive:

    FQ ad vitam, zero bisogni di un nuovo giornale. l’importante cmq è che si regga sulle proprie gambe e non campi di rimborsi statali come il 99% della roba che invade le edicole.

  4. stefano tussino scrive:

    Informazione volutamente mancante: Maurizio Feverati più che un semplice “avvocato bolognese” lavora con l’agente Beppe Caschetto, che è anche l’agente di Telese!!!! Alla faccia della trasparenza e della distanza dai poteri forti! In questo giornale c’è la premiata ditta Caschetto-Mieli. Diffondete, visto che Telese non l’ha fatto (come previsto dal discutibile personaggio).

  5. franco GR scrive:

    L’errore fu proprio quello di assumerlo al Fatto… Qualcuno già allora criticò quella scelta: ecco, aveva ragione!
    Io NON lo comprerò, continuerò a comprare Il Fatto Q., e voterò Grillo!

    • gong scrive:

      E non il Mo’Vi mento 5 Stelle;
      proprio Grillo.
      Scrivilo sulla scheda elettorale,
      quando voterai
      (ammesso che sia maggiorenne).
      All’uscita dalla cabina
      riceverai un delizioso Casaleggio
      come souvenir.

  6. franco scrive:

    Auguri, ma questa testata non doppierà la boa dei 12 mesi!

  7. felice scrive:

    telese e porro e’la coppia mediocre che ha fatto fuori la bionda che conduceva in onda. per pubblico i miei auguri sperando nella supervisione e contribuzione di giorgio poidomani.

  8. Francesco Santodirocco scrive:

    Caro Luca, innanzitutto un in bocca al lupo,a vedere i commenti qui sopra,sono tutti lettori del Fatto che si sentono traditi da te,nel bene e nel male.Per me hai fatto bene,perchè quel giornale si è fatto “organo di stampa” dei PM.Io vorrei sottoporti un bellissimo argomento che potresti trattare,perchè ritengo che sia la “Madre delle Riforme”.Io sono convinto che se non si elegge un’ASSEMBLEA RI-COSTIUENTE”siamo capo a zero.Il Parlamento normale non può ammodernare la Carta Costituzionale ( che ha bisogno di un vero restyling),perchè incompetente(nel senso che non sa)in materia costituzionale,è inotre in aperto conflitto d’interesse(num,emolumenti dei parlamentari e finanziamenti vari)e con le fazioni in aperta contrapposizione (nemmeno su uno straccio di legge elettorale si mettono d’accordo).Su tu con il tuo giornale apri un dibattito ampio su questo, avresti un buon argomento e faresti del bene al popolo italiano.Fammi sapere che ne pensi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

Roma-Chievo Verona

ROMA-BAYERN MONACO (RISULTATO 1-7): La diretta|Champions League

20:17 Disfatta per i giallorossi, che tornano all'incubo di Manchester (United, anni fa) con un 1-7 contro il Bayern Monaco. Ma arriva una buona notizia da Mosca: la rimonta del Cska blocca il City, che rimane a 2 punti. Roma ancora seconda e favorita per il passaggio del turno rispetto agli inglesi CONTINUA