|

Il conduttore di Uno Mattina che faceva pubblicità ai pannolini

La storia della pubblicità della Fater Spa e di Franco di mare, conduttore di Uno Mattina che la lanciava come se fosse un servizio del Tg1 finisce con un’assoluzione. La storia la racconta Il Fatto, che l’aveva portata alla luce qualche tempo fa:

Un intero telegiornale della rete ammiraglia Rai confezionato ad hoc per celebrare l’azienda e poi trasmesso durante la festa per i 50 anni di Fater. Di Mare è sul palco e annuncia il Tg1. Sullo schermo appare Attilio Romita che presenta i servizi: interviste a Prodi, Papa, Bindi, Gasparri e altri in cui i personaggi politici celebrano i meriti dei pannolini.

 

LEGGI ANCHE: Alan Turing, il doodle per il centenario e la soluzione

 

Nulla di male se non fosse che ai giornalisti è vietato fare pubblicità pena anche la radiazione dall’albo professionale:

L’o rd i – ne regionale del Lazio ha condannato con una sanzione Romita e Di Mare. Ma quest’ultimo ha presentato ricorso all’Ordine nazionale dei giornalisti che durante la riunione di ieri ha votato e assolto Di Mare. “Una pagina nera per il consiglio nazionale”, secondo Giancarlo Ghirra che ne è il segretario generale. L’Ordine “si dimostra, nella sua maggioranza, un organismo estraneo alle esigenze dei giornalisti italiani: o si cambia subito strada con una riforma radicale oppure saranno i giornalisti stessi a non riconoscere l’utilità del loro ordine”. Di Mare nella difesa ieri di fronte al consiglio, dove si è presentato accompagnato dal suo avvocato, ha spiegato di aver ricevuto un compenso minimo per quella prestazione e che si è svolta non in forma pubblica. Eppure il filmato della serata è finito su youtube, così come il finto tg1: pubblicato dal sito del Fatto Quotidiano.