|

La droga che ti fa diventare uno zombie

Gizmodo presenta un documentario di  Vice  sulla scopolamina, sostanza ottenuta da piante, proprio come la cocaina, e presente anche nello stramonio. Dall’aspetto simile alla “bianca”, porta a uno stato di totale incoscienza che può condurre fino alla morte.

 

LEGGI ANCHE: La droga diventa low cost

 

RESPIRO DEL DIAVOLO – Per questo motivo questa sostanza è chiamata “il respiro del diavolo”. Non è una droga intesa come crediamo noi. Non può essere acquistata da uno spacciatore né trovata in discoteca la sera. Piuttosto viene usata dai vari servizi segreti di tutto il mondo come siero della verità. I nazisti la usavano prima d’interrogare i propri detenuti.

LA SCOPOLAMINA FA MALE – Vice ha spedito una sua troupe a Bogotà per verificare se fosse stato possibile acquistare questa sostanza, salvo poi deviare la loro missione dall’acquisto al racconto di storie di persone vittime della scopolamina. Una prostituta ha confermato che lei la usa per rapinare i clienti, i quali a loro volta la usano per stuprarle. “Ogni cosa legata alla scopolamina è finalizzata a far male alle persone”.

GLI EFFETTI – La scopolamina, sostanza presente nello stramonio, genera sonnolenza, amnesia, tachicardia, blocco vasodilatazione, secchezza della fauci, secchezza oculare e brocnhiale, blocco della sudorazione, dilatazione innaturale delle pupille, impedisce agli occhi di mettere a fuoco le cose, rallenta lo svuotamento vescicale, blocca la chinetosi inibendo vertigini, nausea e vomito. A dosi tossiche causa diarrea, eccitazione, agitazione, allucinazioni e coma. Essendo una sostanza estremamente tossica questa dev’essere usata in dosi estremamente ridotte. Se si esagera provoca depressione, stanchezza e sonnolenza. L’overdose causa delirio, allucinazione, paralisi, perdita di coscienza fino alla morte.

LEGGI ANCHE: