radiografia Valentino Rossi
|

Spy story Valentino Rossi: rubata la sua radiografia

Il Dottore, in questi giorni, si è trasformato in paziente. Ma la riabilitazione di Valentino Rossi procede con qualche incredibile imprevisto. Dopo l’infortunio che lo ha colpito nel corso di un allenamento con l’enduro, il campione di Moto GP è stato ricoverato ad Ancona dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico per ricomporre la frattura di tibia e perone. Tuttavia, le sue radiografie – quelle che i medici hanno effettuato per stabilire l’entità dell’infortunio – sono misteriosamente scomparse.

LEGGI ANCHE > Valentino Rossi cade con la moto di enduro

RADIOGRAFIA VALENTINO ROSSI, CHE FINE HA FATTO?

Gli Ospedali Riuniti hanno presentato un esposto presso la Procura di Ancona per capire che cosa sia successo. Le indagini sono state affidate alla polizia postale di Ancona che ha confermato l’apertura del fascicolo, pur non entrando nel merito.

La notizia è stata diffusa dal quotidiano Il Resto del Carlino che ha anche offerto la sua versione dei fatti: il documento sarebbe stato trafugato da un dipendente degli Ospedali Riuniti per essere successivamente venduto o pubblicato in rete. Insomma, una vera e propria spy story con al centro la lastra della gamba (rotta) di Valentino Rossi.

RADIOGRAFIA VALENTINO ROSSI, LA RIABILITAZIONE

Che intanto procede con la sua riabilitazione, provando a portare a termine la missione impossibile che lo vedrebbe in sella alla sua Yamaha già a partire dal prossimo GP di Aragon. L’operazione è stata effettuata nella notte tra il 31 agosto e il 1° settembre e la corsa spagnola è in calendario per il 24 settembre: la guarigione di Valentino Rossi avrebbe un qualcosa di prodigioso, all’altezza della stoffa del campione. L’ipotesi resta difficile, se non impossibile. Ma tentar non nuoce. Ladri di radiografie permettendo.