Migranti
|

Il gruppo Facebook contro i migranti che scambia sedili vuoti per donne col burqa

Un gruppo Facebook anti migranti è diventato noto suo malgrado  per aver confuse sedili vuoti con donne islamiche che indossavano il burqa. La foto, che è diventata virale su Facebook in Norvegia, è stata commentata con toni allarmati nel gruppo Fedrelandet viktigst, che si può tradurre Prima la patria, o Prima la Norvegia. L’immagine condivisa da un utente interrogava gli altri componenti del gruppo, circa 13 mila iscritti, su cosa ne pensassero.

MIGRANTI, L’EPIC FAIL DI UN GRUPPO FACEBOOK CHE SCAMBIA SEDILI VUOTI PER BURQA

La foto riprendeva semplicemente un bus vuoto, con sedili in primo piano che potevano dare una molto vaga impressione di esser occupati. La forma dei sedili ha però dato l’impressione ad alcuni membri di questo gruppo nazionalista che la foto ritraesse alcune donne che indossavano il burqa. Di conseguenza sono stati postate decine di commenti contro l’islamizzazione della società, così come parole di denuncia contro quello che ormai stava diventando la Norvegia. Alcuni hanno lanciato l’allarme che le donne nascondessero sotto il burqa armi e bombe, un po’ difficile visto che l’immagine ritraeva sedili vuoti. Il post è diventato virale su Facebook grazie a Sindre Breyer, che ha postato sul suo profilo gli screenshot dei commenti più deliranti, come quelli che definivano spaventosa o terribile l’immagine di alcuni sedili vuoti, con inevitabili richieste di espulsione. Come riporta The Local, Breyer ha rimarcato di seguire il gruppo Fedrelandet viktigst, da un po’ di tempo, e di esser rimato colpito dai pregiudizi e dall’odio così forte verso gli stranieri e i migranti fino ad arrivare al punto di scambiare alcuni sedili per donne col burqa.

Foto copertina: screenshot di Facebook /Sindre Breyer