free vax Pesaro
|

Pesaro, attese 10mila persone al raduno free-vax: «Troppi per il Parco Miralfiore»

Incontri, riunioni, confronti. Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, insieme al questore e alle altre autorità competenti, sta studiando una soluzione per il max raduno dei free-vax nella cittadina, in programma sabato 8 luglio. Inizialmente, era stato previsto un afflusso di 2500 persone, compatibile con lo spazio del Parco Miralfiore messo a disposizione dal comune.

LEGGI ANCHE > Gianluigi Paragone va alla manifestazione di Pesaro, i no-vax esultano

FREE VAX PESARO, NUMERI IMPONENTI ALLA MANIFESTAZIONE

Ma il tam-tam sui social network e la presenza di nomi di spicco come Gianluigi Paragone, Diego Fusaro, il cantante Povia e il giudice Ferdinando Imposimato, hanno fatto aumentare vertiginosamente le attese sulle presenze. Che potrebbero superare addirittura le 10mila persone. A quel punto, però, il Parco Miralfiore non sarebbe più adatto a ospitare l’evento e potrebbero essere individuate nuove aree, come l’ampio spazio attiguo all’Adriatic Arena.

La manifestazione, organizzata da Colors Radio, Corvelva, Auret, Rav, Il Sentiero di Nicola, Comitato Salute e Diritti, Condav, Comilva, si svolgerà dalle 18 alle 21 e prevederà l’intervento di esperti di scienza, personaggi del mondo dello spettacolo, della televisione e del giornalismo. Il raduno sarà l’occasione – scrivono in una nota gli organizzatori – per ricordare tutte le vittime dei vaccini.

FREE VAX PESARO, LA PRESENZA DI PARAGONE

Cresce, intanto, l’attesa per la presenza di Gianluigi Paragone, dopo l’interruzione del suo rapporto con La7 e la chiusura del suo talk show La Gabbia. Da molti, infatti, viene indicato come nuova icona dei free-vax e, anzi, la sua estromissione dalla rete di proprietà di Urbano Cairo viene collegata proprio alle posizioni assunte dal giornalista in tema di vaccini.

I numeri imponenti della manifestazione potrebbero, dunque, stravolgere l’evento. Nelle prossime ore, infatti, i rappresentanti delle istituzioni decideranno il da farsi e cercheranno di stabilire se sarà opportuno un cambio di sede. Per il popolo free-vax è già una vittoria.

(FOTO da sito Comilva)