migranti
|

L’Austria è pronta a schierare l’esercito per fermare i migranti che arrivano dall’Italia

L’assenza di una linea comune in Europa sulla gestione del flusso di profughi si fa sentire. L’Austria si dice pronta a schierare fino a 750 militari al Brennero «molto presto» se l’arrivo di migranti dall’Italia non diminuirà. Ad annunciarlo è stato il ministro della Difesa Hans Peter Doskozil al quotidiano Kronen Zeitung. «Credo che molto presto saranno attivati controlli alle frontiere e ci sarà bisogno di un dispiegamento dell’esercito», ha dichiarato il ministro austriaco sottolineando che la misura sarà «indispensabile se l’afflusso di migranti dall’Italia non diminuisce».

 

LEGGI ANCHE > Andrea Toniolo, il Forrest Gump (vegano) del Veneto: fino a Capo Nord in 84 giorni | VIDEO

 

L’AUSTRIA E L’ESERCITO PER FERMARE I MIGRANTI DALL’ITALIA

Intanto il commissario Ue per le migrazioni, gli affari interni e la cittadinanza Dimitris Avramopoulos ha lanciato un nuovo appello affinché si riduca il flusso verso l’Italia e si attui il piano di distribuzione, mentre i porti di Francia e Spagna restano chiusi agli stranieri in fuga. La Commissione Europea ha annunciato per oggi nuove misure, anche in vista dell’incontro informale dei ministri dell’Interno Ue di giovedì a Tallin. In mattinata il presidente della Commissione Jean Claude Juncker sarà alla plenaria del Parlamento Europeo per un dibattito politico sul tema. Avramopoulos a Le Figaro dice: «Adesso bisogna che tutti i paesi facciano la loro parte».

(Foto: poliziotti austriaci in assetto antisommossa in occasione di una manifestazione contro l’ipotizzata chiusura ai migranti del valico italo-austriaco del Brennero. Credit: ANSA / ROBERTO TOMASI)

TAG: migranti