“Rosy Mauro non è sfiduciabile”

14/04/2012 - di

Schifani interviene sul caso della vicepresidente del Senato coinvolta nello scandalo Lega

"Rosy Mauro non è sfiduciabile"

“Confido nel senso di responsabilità di tutti e quando dico tutti vuol dire tutti, perché la vicenda possa trovare una serena ed equa soluzione”.

VICEPRESIDENTE INTOCCABILE - E’ con quste parole che il presidente del Senato Renato Schifani interviene, da Matera, nella vicenda di Rosy Mauro, la vicepresidente di Palazzo Madama coinvolta nello scandalo dei rimborsi elettorali della Lega Nord che è stata espulsa dal parito ed ha rinunciato, nonostante le pressioni, alle dimissioni del suo incarico parlamentare. “Non è sfiduciabile”, ha detto Schifani riferendosi alla ex esponente del Carroccio che, stanto a quanto emerge dagli atti delle tre procure che indagano sull’utilizzo dei fondi del Carroccio, avrebbe incassato parte dei rimborsi pubblici per poi sostenere spese private.

 

LEGGI ANCHE: Il Senatùr in piscina con Rosi Mauro

 

“RIFORMA DEI FINANZIAMENTI, PRESTO” – Schifani è intervenuto anche sulla riforma dei finanziamenti pubblici ai partiti sulla quale hanno cominciato a discutere i leader della maggioranza a sostegno di Monti. Il presidente del Senato ha chiesto “fare presto” la riforma per cancellare le ombre che da mesi si addensano sui partiti. Schifani si è recato a Matera in visita per le celebrazioni nel centenario della morte di Giovanni Pascoli che, in questa città, visse e insegnò come professore di italiano e latino. “E’ giunto il tempo – ha detto – di dare prova concreta della capacità della politica di autogestirsi, avendo quale unico obiettivo il bene comune. Per questo mi adopererò affinchè sia approvato un testo condiviso da tutti gli schieramenti politici che esprima regole chiare e certe sul finanziamento dei partiti e sulla gestione trasparente e fruibile a tutti dei relativi bilanci. Bisogna fare presto”.

“SERVE LEGGE ELETTORALE” – Nel suo intervento il presidente di Palazzo Madama ha sottolineato la necessità di arrivare a nuove regole per il voto. Schifani ha affermato, infatti, che la credibilità dei partiti si misurerà sulla loro capacità di fare presto e bene la riforma della legge elettorale. “E’ di queste ore – ha affermato – l’annuncio che a breve verrà depositato in Senato un testo condiviso sulle riforme costituzionali. Si tratta di una grande e buona notizia e di un appuntamento al quale l’istituzione che presiedo sarà presente, con senso di responsabilità e senza indugio”. “Ma attendiamo di poter ricevere al più presto – ha poi continuato Schifani – la nuova legge di riforma elettorale che modifichi un sistema di voto che tutti i partiti dichiarano di voler cambiare. Ebbene, anche su questo punto, è in gioco la credibilità della politica, perché è chiamata, in questo frangente, a passare dagli annunci alle proposte, così come è riuscita a fare per le riforme costituzionali. E’ questo l’unico modo – ha concluso Schifani – per ottenere rispetto e considerazione da parte del nostro Paese”. (Fonti: Agi, Adnkronos)

LEGGI ANCHE: 

4 Commenti

  1. Olly scrive:

    Se interviene Schifani vuol dire che il POTERE alto è intervenuto…COMPLIMENTI ai vertici MASSONICI e altri……..
    La PUGLIESE ora che ora puo andar al suo paese a cucinare orecchiette perché il risotto alla Milanese non è roba per lei!
    DONNA IMMONDA!

  2. leo scrive:

    non hanno avuto il pudore di dimettersi nemmeno coloro che erano inquisiti per associazione mafiosa ,ora che cosa si pretende…..siamo comprensivi…..abbiamo questi politici che ci hanno imposto-non andiamo a votare e lasciamoli li a scampanellare…

  3. elino scrive:

    Non andare a votare non e’ di certo la soluzione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

Senato - ddl Riforme Costituzionali

Senato: la maggioranza resiste

9:10 A Palazzo Madama respinti colpo su colpo gli emendamenti ostili delle opposizioni al ddl costituzionale che elimina il bicameralismo perfetto. Anche con l'aiuto della regola del 'canguro' CONTINUA

Senato - Audizione di Carlo Cottarelli

Cottarelli attacca il governo: “Il taglio delle tasse non ci sarà”

8:29 Il commissario con un duro post sul suo blog denuncia: "Si sta diffondendo la pratica di autorizzare nuove spese indicando che la copertura sara' trovata attraverso future operazioni di revisione della spesa". E poi sottolinea che così, il taglio delle tasse non avrà coperture per essere finanziato, se non con i tagli lineari (che si volevano evitare). Si parla di addio in autunno, ed è subito scontro politico CONTINUA

Mondiali di Calcio 2014 : Argentina vs Bosnia and Herzegovina

L’insostenibile leggerezza del calcio d’agosto

8:15 Il mondiale è appena finito e già abbiamo la testa nel pallone. Quello che una volta veniva chiamato “calcio d’agosto” si è già messo in moto da almeno una settimana e agosto non è ancora arrivato. Il “calcio d’agosto” non CONTINUA