Tutta la verità sul Climate Change

Florida Coast Line At Greatest Risk Of Rising Sea Level

Prove importanti di un collegamento fra emissioni di gas serra, ondate di caldo e diluvi

Un imponente rapporto del gruppo di studio delle Nazioni Unite prova a dare un quadro completo ed attendibile dello stato delle conoscenze attuali sul cambiamento climatico, tentando di confermare tutto ciò che è possibile e smentendo falsi miti.

Leggi anche:
“L’inquinamento ci ucciderà”
I furbetti del clima con le mani nel sacco
Se la lotta al Climate change finisce in vacca

IL NUOVO STUDIO - Ad esempio, dice l’ Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) dell’Onu, non ha nessun senso chiedersi se specifici eventi anche catastrofici (uragani, tempeste, inondazioni) siano collegabili al cambiamento climatico: “Non c’è metodo disponibile per ipotizzare questo collegamento”, dice Dim Coumou, studioso del Climate Change in Germania, al Washington Post. E’ molto più sensato, invece, studiare le tendenze del cambiamento climatico per chiedersi se la situazione complessiva risenta di un intervento umano. “E la risposta è ‘sì’ per le ondate di caldo estremo e per le precipitazioni di entità insolita”, per le quali le prove del collegamento fra intervento umano e cambiamento climatico sono “solide”. Le emissioni di gas-serra “intrappolano il calore nell’atmosfera; l’aria più calda, di conseguenza, crea più umidità e dunque più precipitazioni”. Per quanto riguarda questi fenomeni, il clima è indubbiamente già cambiato.

DATI ED ESEMPI - Ci sono alcuni esempi, come l’ondata di caldo innaturale nell’Europa Occidentale del 2003 (fenomeno che avrebbe causato addirittura fra i 35mila e i 70mila decessi superiori al livello normale) o quello della Russia Occidentale nel 2010 – eventi “probabilmente causati dal cambiamento climatico”. L’estate russa del 2010 è stata “la più calda degli ultimi 500 anni, ha causato 15mila morti, 500 incendi e distrutto il 30% del raccolto di grano del paese”. E, in effetti, fin dal 1970 si registra un riscaldamento sostenuto nella regione di Mosca”, dice Commou. La metafora usata dagli scienziati per paragonare le conoscenze e gli studi attuali sul climate change è quella del dado truccato: “Se esce un sei una volta, non si può dire che sia truccato. E se escono 10 sei di seguito? Allora il sospetto ti viene”.

Leggi anche:
Gas serra mai così alti, la Terra rischia il collasso
La Nasa: “Una guerra nucleare ridurrebbe il global warming”
India: suicidi di massa fra i contadini. Colpa del riscaldamento globale