L’archivio Mandela è online

archive

Grazie alla sponsorizzazione e all'aiuto di Google, è ora online il nuovo archivio multimediale dedicato a Nelson Mandela

Finalmente a disposizione di tutti materiali inediti e di difficile consultazione

LA NOVITA’ - IL Nelson Mandela Centre of Memory (NMCM) di Johannesburg ha messo a disposizione i materiali e Google ha stanziato più di un milione di dollari e oggi l’archivio online è una realtà alla quale potranno accedere ricercatori studenti e semplici internauti.

Leggi anche:
Jonah Lomu, il gigante ‘All Black’ abbattuto dalla malattia
Nelson Mandela è stato ricoverato in ospedale

COSA C’E’ - Il sito espone copie digitalizzate della sua corrispondenza con la famiglia, i compagni e gli amici durante i 27 anni trascorsi in carcere, note e minute politiche, foto e persino una versione delle bozze della seconda parte della sua autobiografia Long Walk to Freedom.

 

COM’E’ FATTO - Archive.nelsonmandela.org è un sito elegante e facilmente navigabile che espone immediatamente alla vista del visitatore quanto ha da offrire, che è molto, pur offrendo una catalogazione per supporti, temi, periodi e date. Oltre al materiale personale di Mandela il sito è ricco anche di testimonianze registrate di quanti lo hanno incontrato e hanno collaborato o lottato con lui, dall’arcivescovo Desmond Tutu al suo rivale De Klerk.

IL SUO VALORE - Il progetto è non è il primo del genere curato da Google, che è sicuramente la maggiore promotrice al mondo della digitalizzazione e messa in rete di contenuti storici e culturali. iniziative benemerite quanto remunerative, perché anche quando non monetizzano ritorni immediati, contribuiscono sicuramente a promuovere e aumentare il valore di quella rete di cui Google domina una buona parte.

.