alunna
|

Il prof di religione accusato di atti sessuali con un’alunna di 14 anni

Un ex professore di religione dell’istituto Gonzaga di Palermo è finito a processo con l’accusa di aver fatto sesso con un’alunna di 14 anni. Per l’insegnante, 48 anni, sposato e padre di due figli, la Procura ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato. Avrebbe abusato dell’allieva minorenne nel 2015. A maggio dello scorso anno è finito agli arresti domiciliari. Ha poi scelto il rito abbreviato. Il processo è iniziato da poco.

 

LEGGI ANCHE > Il medico dell’Inps che chiedeva sesso alle madri dei disabili

 

PALERMO, PROF DI RELIGIONE A PROCESSO PER ATTI SESSUALI CON ALUNNA

Come ricorda il sito Palermo Today l’inchiesta della Squadra Mobile era cominciata dopo la denuncia dei genitori della ragazza, dopo aver scoperto uno scambio di messaggi tra la 14enne e il suo ex docente. La giovane agli investigatori aveva raccontato di essere «innamorata» dell’uomo, che lui «non si è mai imposto» e che tra loro due vi sarebbero stati solo dei baci. Secondo la Procura, però, l’ex professore avrebbe comunque compiuto ai danni della minorenne un’opera di induzione per ottenere favori sessuali, abusando anche del suo ruolo di educatore. Appena emersa la vicenda l’insegnante fu allontanato dalla scuola. La sentenza è attesa nelle prossime settimane.

(Foto da archivio Ansa)