Moleskine diventa belga. D’Ieteren acquista il 41% e lancerà un’opa

moleskine

Il gruppo delle leggendarie agendine è stato valutato 506 milioni di euro

Moleskine passa di mano. La società belga D’Ieteren ha infatti sottoscritto un accordo per rilevare il 41% del capitale della nota società di agendine e taccuini dagli azionisti di riferimento Syntegra Capital e Index Ventures, a un prezzo di 2,40 euro per azione. D’Ieteren lancerà poi, a breve, un’opa sul flottante e procederà al delisting, qualora dovesse raggiungere una soglia di capitale sufficiente. L’offerta valorizza Moleskine 506 milioni di euro. L’offerta pubblica di acquisto sarà lanciata nell’ultimo trimestre del 2016 e non è condizionata al raggiungimento di alcuna soglia minima di capitale. Il perfezionamento dell’operazione è condizionato al via libera dell’autorità antitrust in Germania.

 

LEGGI ANCHE: WhatsApp, Facebook, Skype, YouTube… quanto ci fanno risparmiare ogni anno?

 

MOLESKINE, LA CELEBRE SOCIETÀ DI AGENDINE E TACCUINI IN MANI BELGA

L’investimento iniziale sarà finanziato mediante il ricorso alle disponibilià liquide di D’Ieteren, che ammontavano a 277,8 milioni di euro al 30 giugno 2016. A seguito della promozione dell’offerta pubblica di acquisto, l’ulteriore investimento sarà finanziato dalle ulteriori disponibilità liquide e dal ricorso a prestiti bancari. D’Ieteren è un gruppo che ancora fa capo alla famiglia che lo ha fondato nel lontano 1805, con sede a Bruxelles. La società ha attualmente due gruppi di attività: D’Ieteren Auto, che distribuisce i veicoli di diverse case automobilistiche in Belgio, e Belron, leader mondiale nella riparazione e sostituzione dei cristalli per veicoli, che opera con i marchi Carglass, Autoglass e Safelite.

«Siamo particolarmente felici di accogliere Moleskine nel nostro gruppo – è stato il commento del presidente del gruppo belga Roland D’Ieteren -. Sin dalla nostra fondazione abbiamo sempre perseguito una visione di lungo termine combinata con forti valori. Moleskine rappresenta perfettamente questi valori ed è una società molto promettente, con grande potenziale di crescita e un management team di notevole talento». Moleskine è nata come marca nel 1997, riproducendo il leggendario taccuino di artisti e intellettuali degli ultimi due secoli, come Vincent Van Gogh, Pablo Picasso, Ernest Hemingway. Dall’aprile 2013 è quotata alla Borsa di Milano. Ed è un’azienda in continua crescita. Oggi conta circa 200 dipendenti e un’ampia rete di partner e collaboratori. La sede principale è a Milano.

(Foto da archivio Ansa)

Tag: