bava di lumaca
|

Bava di lumaca: un toccasana per la pelle

Le ragioni sono infinite perché la bava di lumaca sin dall’antichità ha fatto emergere numerose potenzialità benefiche e curative per il nostro organismo ineguagliabili e di pregio. Basti pensare che la pratica di utilizzare bava di lumache a fini curativi risale sin dai tempi degli antichi Romani e dei Greci. Certamente sentir parlare di bava animale potrebbe procurarvi un certo disgusto ma state tranquilli, esistono in commercio prodotti realizzati con questo ingrediente naturale senza dover ricorrere di persona alla cattura di piccole lumache.

LEGGI ANCHE: “Sciroppo di lumache: un rimedio naturale contro la tosse”

Le proprietà benefiche sulla pelle della bava di lumaca

In cosmesi, l’utilizzo della bava di lumache è molto diffuso per i prodotti cicatrizzanti o anti-age perché gli elementi presenti nella secrezione bavosa hanno qualità anti-ossidanti e rigeneranti per le cellule della nostra epidermide grazie alle preziose vitamine che combattono in radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo

L’alto contenuto vitaminico a base di vitamina A, C ed E consente di ossigenare e rigenerare la pelle e di riparare le cellule. Oltre a ciò, potrete utilizzarla se volete liberarvi di macchie cutanee o di smagliature vistose. L’utilizzo della bava di lumaca sulla pelle può essere declinato anche per un incredibile effetto esfoliante e levigante e potrete valutare con i vostri occhi un miglioramento in sole quattro settimane di utilizzo. Tutti questi effetti sono stati studiati in laboratorio tanto che il suo utilizzo è oramai altamente diffuso in cosmesi ed erboristeria. Non bisogna dimenticare che la bava di lumache è applicata anche per lenire gli spasmi dovuti alla tosse persistente e che risulta molto efficace per calmare quella dei bambini. Sembrerebbe anche che la bava di lumache possieda potenti capacità anti-batteriche e disinfettanti perché oltre a ridurre il muco prodotto dai bronchi, questa provoca un immediato sollievo delle pareti delle vie respiratorie danneggiate dagli spasmi.

Utilizzo consapevole e acquisto ragionato. Come scegliere?

La bava di lumache è in fin dei conti la secrezione che questi animaletti lasciano al loro passaggio e può essere utilizzata al naturale oppure mediante prodotti appositamente lavorati a base di questa secrezione. Trattandosi di un pregiato prodotto di origine naturale non è possibile replicarne le proprietà chimicamente in laboratorio, per cui potrete applicarlo sulle vostre cuti senza preoccuparvi di parabeni o agenti chimici pericolosi. Le uniche accortezze che dovrete avere riguardano l’acquisto consapevole, opportunamente segnalato nelle liste cruelty-free perché, trattandosi di un elemento ottenibile dalle lumache sarebbe preferibile scegliere marchi e linee di prodotti che non applichino politiche di produzione intensive e che si prendano cura dell’ambiente e di questi piccoli animaletti.

(Photocredit copertina: ANSA)