|

Instagram Stories: cos’è, come funziona e perché è meglio di Snapchat

Instagram ha lanciato una nuova funzionalità che sembra essere una vera e propria sfida a viso aperto a Snapchat. Con Instagram Stories sarà infatti possibile pubblicare foto e video e modificabili con stickers, filtri e scritte, in modo che i post spariscano dopo 24 ore.
Il concept sembra essere lo stesso di Snapchat, l’idea di fondo, come sottolineata dal team di Instagram nel presentare la nuova funzionalità è quella per cui «con Instagram Stories, non devi preoccuparti di pubblicare troppo. Puoi condividere tranquillamente tutto ciò che vuoi durante la giornata, dando libero sfogo alla tua creatività».
In questo modo i post si inseriscono in un quadro più ampio e prendono significato a partire da un flusso di immagini e video che vengono presentati attraverso a uno slideshow.

LEGGI ANCHE: Le 10 modelle diventate milionarie grazie a Instagram

Come funziona Instagram Stories

La nuova veste grafica dell’app ha inserito una barra superiore nella quale sono immediatamente visibili le stories pubblicate dagli utenti che seguiamo. Se un’utente sta pubblicando una nuova storia il suo avatar sarà circondato da un cerchio colorato. Con Instagram Stories dunque prende importanza l’instant following: l’utente viene stimolato a seguire istantaneamente gli altri utenti per non perdersi i loro contenuti che contrariamente non saranno più visibili dopo sole 24 ore.

Per creare una nuova storia è possibile registrare un nuovo video o una nuova foto o utilizzare foto e video, selezionandoli dal rullino a patto che siano stati realizzati nelle ultime 24 ore. Volendo è possibile modificare i contenuti con filtri, emoji e scritte ed è inoltre possibile impostare la privacy del contenuto: anche se abbiamo un profilo pubblico infatti sarà possibile creare storie private o nascoste a determinati utenti, inoltre la funzionalità prevede di sapere chi ha visualizzato le nostre storie.

Perché Instagram Stories è meglio di Snapchat

Ma allora perché Instagram Stories non è semplicemente una copia di Snapchat, ma addiritutra sembra essere una funzionalità in grado di dimostrarsi migliore dell’app concorrente?

Innanzitutto Instagram Stories presenta un’interfaccia utente migliore di quella di Snapchat, basata su azioni di swipe, che è stata spesso criticata per la sua mancanza di intuitività. Instagram Stories invece funziona attraverso icone che sono più intuitive e semplici. Inoltre l’interfaccia grafica di Instagram oltre che ad essere molto più immediata è oggettivamente più accattivante.
Non meno importante è il fatto che Instagram è strutturato attraverso community già organizzate in follower spesso targettizzate per interessi, le stories rappresentano quindi una funzionalità che si inscrive all’interno di questo processo, mentre per quel che riguarda Snapchat non esiste un modo convincente per trovare altre persone da seguire che pubblicano contenuti che rispondono ai nostri interessi.

Infine Instagram può vantare un pubblico più adulto o che comunque abbraccia un target di utenti di età più ampia al contrario di Snapchat che è utilizzato principalmente da giovanissimi ed adolescenti.

Dunque se Instagram ha copiato Snapchat, come affermato apertamente dal creatore della funzionalità Kevin Systrom, lo ha fatto molto bene, talmente bene da colmare tutte le lacune di Snapchat, conquistandosi così entusiasmo e plausi e non accuse di plagio, perché come diceva Picasso, “I buoni artisti copiano, i grandi artisti rubano”.

fonte immagine: Instagram