unioni civili consiglio di stato
|

Unioni civili: a Novara il sindaco si ribella, a Verona Tosi pronto a celebrarle dal balcone di Romeo e Giulietta

C’è chi giura lo farà dal balcone di Romeo e Giulietta e chi manderà un funzionario al suo posto. Non tutti i sindaci sono d’accordo nel celebrare le Unioni Civili. Il Consiglio di Stato ha dato via libera, a partire da stamani, all’istituzione con decreto del registro. Da oggi, dunque, il provvedimento è attuativo, anche se occorrerà considerare la tradizionale ‘vacatio legis’ di quindici giorni, nonché i cinque giorni necessari al ministero dell’Interno. L’annuncio è arrivato nel corso della conferenza convocata a palazzo Spada dal presidente del Consiglio di Stato Alessandro Pajno. «Era un provvedimento urgente, ampiamente atteso – sottolinea Franco Frattini, presidente della sezione atti normativi del Consiglio di Stato – Abbiamo acceso la luce sul nuovo istituto di stato civile, su cui ora si esprimerà anche il garante della Privacy. Mi auguro che la concreta operatività, già prima di ferragosto, possa consentire di attuare il diritto di coloro che stanno richiedendo di costituire un’unione civile, che trova il suo fondamento nel principio costituzionale delle formazioni sociali garantite, ancorché si tratti di un istituto diverso dal matrimonio». Quanto alla possibilità per i sindaci di esercitare l’obiezione di coscienza, «la legge non ne parla esplicitamente – ricorda Frattini – In ogni caso, il testo legislativo fa riferimento non ai sindaci in particolare ma parla di ufficiali di stato civile: si tratta di una platea talmente ampia, da garantire comunque l’applicazione della norma».

NOVARA: «UNIONI CIVILI? IO NON LE CELEBRO. ABBIAMO ALTRI PROBLEMI A CUI PENSARE»

A Novara si è di tutt’altro animo. «Penso ci siano problemi ben più urgenti di questo da affrontare nel nostro Paese e nelle città». ha riferito all’Adnkronos il sindaco leghista, Alessandro Canelli. «Non mi trovo d’accordo con questa legge perché la ritengo inutile, senza entrare nel merito delle unioni Civili o di persone dello stesso sesso, ritengo ci siano già ad oggi dal punto di vista giuridico delle norme che consentono di tutelare le UNIONI tra cittadini, anche dello stesso sesso – sottolinea – Inoltre mi sembra discriminatorio nei confronti della legge che va a tutelare la famiglia». «Come la legge prescrive» anche a Novara saranno celebrate, ma il sindaco non ha intenzione di farlo in prima persona: «Non sarò io di certo a celebrarle, ci penserà qualche assessore o un ufficiale di stato civile che hanno una sensibilità diversa dalla mia».

Unioni civili, i punti da conoscere:
Cosa sono le unioni civili
Cos’è la convivenza di fatto
Cos’è il patto di convivenza

VERONA: TOSI PRONTO A CELEBRARE SUL BALCONE DI ROMEO E GIULIETTA

«Credo fosse da aspettarsi questo pronunciamento perché alla fine la norma uscita dal parlamento disegna un buon equilibrio tra il matrimonio, che è un altro istituto, e le unioni civili che sono cosa diversa. Poi ci ha pensato qualche magistrato a introdurre la stepchild adoption, scavalcando la volontà del parlamento». Il sindaco di Verona Flavio Tosi ha commentato così  all’Adnkronos il via libera del Consiglio di Stato. Tosi ha assicurato che le celebrerà e che verranno utilizzate le stesse sale messe a disposizione per le nozze civili. Tra queste, dunque, anche la leggendaria Casa di Giulietta, con il suo famoso balcone, dove gli eterni amanti si promisero eterno amore. In attesa dei decreti attuativi, erano arrivate al Comune di Verona già più di una decina di richieste.

UNIONI CIVILI CONSIGLIO DI STATO DA OK: «A PESARO PRONTI DA SETTIMANE»

«Siamo molto contenti, come sindaci siamo pronti da settimane. Ormai ogni Comune si è organizzato per le celebrazioni e nel nostro abbiamo già deliberato che avverranno negli stessi luoghi dei matrimoni civili». Lo ha affermato all’Adnkronos il sindaco di Pesaro e vicepresidente di Anci, Matteo Ricci. «Siamo contenti che questa legge, che dà diritti a chi non ne aveva, finalmente sia applicabile – conclude il primo cittadino di Pesaro – In Comune sono già arrivate diverse richieste, sicuramente le prime le celebrerò personalmente».

(in copertina foto di MAURIZIO LAPIRA/AFP/Getty Images)