La nuova arma segreta dell’esercito Usa

Si chiama Active Denial System, è una non-lethal weapon. E l’effetto è quantomeno curioso Una sensazione di insopportabile, calore improvviso....

Si chiama Active Denial System, è una non-lethal weapon. E l’effetto è quantomeno curioso

Una sensazione di insopportabile, calore improvviso. Che sembra provenire dal nulla, ma è invece provocata da un fascio elettromagnetico. E’ l’ultima non-lethal weapon svelata dai militari degli Stati Uniti e pronta all’applicazione sul campo. Ne parlano, tra gli altri, il Sidney Morning Herald e il Daily Mail.

UN EFFETTO CURIOSO – “Non si vede, non si sente, non si ascolta nulla. Solo, se ne subisce l’effetto”, dice il colonnello dei Marine USA Tracy Taffola, direttore del Joint Non-Lethal Weapons Directorate al Marine Corps Base Quantico, durante una presentazione alla stampa. L’effetto è così repellente che l’istinto immediato è quello di fuggire di corsa, come ha sperimentato l’AFP durante la presentazione. L’arma è stata sviluppata da oltre 15 anni, ma soltanto ultimamente è stata montata per l’utilizzo su alcuni cingolati; il suo raggio d’azione è di 1000 metri. La tecnologia ha suscitato preoccupazioni per la sicurezza perché il fascio di calore viene spesso confuso con quello del microonde che viene comunemente utilizzato dai consumatori per riscaldare velocemente il cibo. Il sistema a raggi è di 95 gigahertz.

Leggi anche:
Vi faccio vedere come è esplosa Challenger
Il tornado di polvere di Marte
La NASA si fa fregare i codici segreti

IL MICROONDE CHE (NON) UCCIDE – “Abbiamo effettuato oltre 11mila esposizioni di sperimentazione sulle persone.E abbiamo avuto solo due infortuni: in entrambi i casi le lesioni sono state pienamente recuperate senza complicazioni”, dichiara Tracy Toffola. L’Active Denial System è oggi pronto per essere utilizzato sul campo: è anche dotato di un dispositivo di sicurezza che prevede lo spegnimento del sistema dopo tre secondi di esposizione. “E’ la più sicura tra le non-lethal weapon che abbiamo”, dice ancora il colonnello. Classificato come una “counter personal weapon”, l’utilizzo migliore, secondo chi l’ha sperimentata, è per negare l’accesso in un’area a qualcuno sparando il raggio a 360 gradi da una jeep.