Primarie Pennsylvania Maryland Connecticut
|

Primarie Pennsylvania,Maryland e Connecticut, trionfo decisivo per Clinton e Trump

Primarie Pennsylvania Maryland Connecticut

Donad Trump e Hillary Clinton hanno vinto le primarie in Pennsylvania e Maryland così come in Connecticut e Delaware. I due candidati favoriti per la nomination hanno ottenuto chiari successi nelle sfide più importanti del «terzo» Super Tuesday svoltosi nel Nordest degli Stati Uniti, avvicinandosi in modo decisivo alla nomination. Bernie Sanders ha annunciato che rimarrà in corsa, ammettendo però come la corsa per la conquista della maggioranza dei delegati elettivi sia conclusa. Donald Trump ha invece dichiarato di aver ottenuto la nomination dopo aver surclassato i suoi avversari. Il miliardario di NYC è ormai vicino ai 1000 delegati, quasi il doppio rispetto a Ted Cruz, che ne ha ottenuto solo uno nel «terzo» Super Tuesday.

PRIMARIE PENNSYLVANIA MARYLAND CONNECTICUT TRIONFI DECISIVI PER HILLARY CLINTON E DONALD TRUMP

Hillary Clinton e Donald Trump saranno con ogni probabilità i candidati che si sfideranno per la presidenza degli Stati Uniti l’8 novembre del 2016. Le primarie in Pennsylvania, Maryland, Connecticut, Delaware e Rhode Island hanno ulteriormente consolidato il loro primato, sconfiggendo nettamente i propri avversari. Grazie ai successi in 4 Stati su 5 del «terzo» Super Tuesday nel Nordest Hillary Clinton è tornata ad avere poco meno di 300 delegati elettivi di vantaggio su Bernie Sanders. Un margine irrecuperabile, come ammesso dalla stessa campagna del senatore del Vermont. Donald Trump ha invece dichiarato la fine delle primarie repubblicane dopo aver dominato in tutti le primarie del «terzo» Super Tuesday, vinte in modo trionfale tanto da aver praticamente conquistato tutti i delegati in palio assegnati con criterio maggioritario.

PRIMARIE PENNSYLVANIA MARYLAND CONNECTICUT RISULTATI IN PENNSYLVANIA

Lo Stato più importante delle primarie del 26 aprile 2016 è la Pennsylvania, vinta in modo netto da Hillary Clinton e in modo trionfale da Donald Trump. La candidata democratica ha ottenuto un ampio successo nell’area metropolitana di Filadelfia, dove risiede circa un terzo della popolazione della Pennsylvania, grazie all’appoggio compatto dell’elettorato afro-americano. Secondo l’exit poll il 70% dei neri ha votato per Hillary Clinton, che è riuscita a sopravanzare Bernie Sanders anche nell’elettorato bianco. Il senatore del Vermont ha contenuto il distacco grazie al consueto plebiscito tra i giovani, ma è stato penalizzato dalle primarie chiuse, che hanno limitato il numero degli indipendenti. Donald Trump ha vinto ogni contea della Pennsylvania, conquistando il 57% dei voti. Un successo piuttosto omogeneo dal punto di vista demografico, anche se come di consueto il miliardario di NYC ha trionfato nell’elettorato più anziano e meno istruito. Donald Trump ha conquistato i 17 delegati assegnati al vincitore dello Stato, mentre gli altri 54, non legati direttamente ai candidati, sono stati distribuiti tra molti dei suoi sostenitori.

PRIMARIE PENNSYLVANIA MARYLAND CONNECTICUT RISULTATI IN MARYLAND

Le primarie in Maryland sono state dominate da Hillary Clinton e Donald Trump. La candidata democratica ha guadagnato circa 30 delegati su Bernie Sanders, un margine simile a quello della più popolosa Pennsylvania, grazie a un successo simile a quelli ottenuti nel Sud degli Stati Uniti. Hillary Clinton ha ottenuto il 63% delle preferenze, dominando tra i neri, poco meno della metà dell’elettorato complessivo, e vincendo in modo chiaro anche tra i bianchi. Donald Trump ha superato il 50% con il suo dominio nella fascia d’età più anziana. Il miliardario di NYC ha così ottenuto tutti i 35 delegati distribuiti dalle primarie repubblicane in Maryland, distanziando i suoi avversari di oltre 30 punti percentuali.

PRIMARIE PENNSYLVANIA MARYLAND CONNECTICUT RISULTATI IN CONNECTICUT

Le primarie democratiche in Connecticut sono state vinte da Hillary Clinton con un margine di vantaggio piuttosto contenuto, vicino ai 5 punti percentuali. Il voto afro-americano e il sostegno degli elettori più anziani e facoltosi le  hanno consegnato il successo. Bernie Sanders è stato molto competitivo grazie ai giovani, agli indipendenti e agli elettori a basso reddito, la coalizione sociale che ha sostenuto la sua campagna. Hillary Clinton ha guadagnato pochi delegati di vantaggio in Connecticut, a differenza di Donald Trump che li ha conquistati tutti. Il miliardario stella della TV non ha vinto tutte le contee, anche se ha sfiorato il 60% delle preferenze. John Kasich è riuscito ad avvicinarsi al 30% grazie ai buoni risultati tra gli elettori più ricchi, molto numerosi in Connecticut, ma non si è avvicinato a Trump in nessun gruppo demografico. Le primarie in Connecticut hanno confermato il dominio del miliardario di NYC osservato nel Nordest, l’area geografica in cui conta maggiormente il voto moderato tra i Repubblicani, e dove è minoritaria la destra evangelica.

PRIMARIE PENNSYLVANIA MARYLAND CONNECTICUT RISULTATI IN DELAWARE

Le primarie in Delaware sono state dominate da Hillary Clinton e Donald Trump, che hanno conquistato circa il 60% delle preferenze. La ripartizione proporzionale in uno Stato poco popoloso ha limitato il successo dell’ex segretaria di Stato, che ha ottenuto pochi delegati di vantaggio su Bernie Sanders. Il miliardario di NYC ha invece conquistato tutti i 16 delegati distribuiti dalle primarie in Delaware. I media americani non hanno realizzato exit poll in questo Stato ma la sua vicinanza e similitudine a Pennsylvania e Maryland lasciano immaginare una simile dinamica demografica. Un tratto caratteristico delle primarie di Usa 2016, dove la composizione dell’elettorato e la sua collocazione geografica sono stati tra i principali indicatori del voto.

PRIMARIE PENNSYLVANIA MARYLAND CONNECTICUT RISULTATI IN RHODE ISLAND

Le primarie democratiche in Rhode Island sono state vinte da Bernie Sanders. Il senatore del Vermont ha ottenuto il 55% delle preferenze, contro il 43% di Hillary Clinton, conquistando 2 delegati più della sua avversaria. Anche in questo piccolo Stato non è stato realizzato alcun exit poll, ma non stupisce il successo di Bernie Sanders nell’unica primaria dove l’elettorato afro-americano era sostanzialmente assente. Tra i Repubblicani Donald Trump ha colto il suo successo più netto, sfondando quota 60% e conquistando 9 delegati su 15. Le primarie repubblicane in Rhode Island erano le uniche, tra le elezioni del «terzo» Super Tuesday , ad assegnare proporzionalmente i delegati. Anche per il Gop la demografia appare decisiva come per i Democratici. Donald Trump ha dominato il Nordest degli Stati Uniti grazie al minor peso degli elettori più religiosi, che hanno condannato all’irrilevanza il campione della destra evangelica, Ted Cruz, il suo avversario più forte alle primarie di Usa 2016.