primarie Usa 2016 primarie Wisconsin
|

Primarie Usa 2016, Bernie Sanders e Ted Cruz vincono in Wisconsin

Primarie Usa 2016 primarie Wisconsin

Bernie Sanders e Ted Cruz hanno vinto le primarie in Wisconsin. Il senatore del Vermont e il senatore del Texas hanno conseguito due successi netti, distanziando i due favoriti per la nomination in modo ampio. Hillary Clinton e Donald Trump hanno subito due sconfitte chiare, con oltre 10 punti di distacco .

Primarie Usa 2016 primarie Wisconsin Il trionfo di Bernie Sanders

Bernie Sandera ha stravinto le primarie in Wisconsin, conseguendo uno dei risultati più importanti della sua campagna presidenziale. Il senatore del Vermont ha vinto con il 56% dei voti, distanziando Hillary Clinton di oltre 10 punti percentuali. Nella metrica decisiva per la nomination, il conteggio dei delegati, Bernie Sanders è riuscito a ridurre il suo distacco, che però rimane ancora molto ampio. La vittoria alle primarie in Wisconsin è stato il sesto successo consecutivo dell’avversario di Hillary Clinton, dopo i caucus vinti sempre in modo trionfale in Idaho, Utah, Washington, Alaska e Hawaii.

Primarie Usa 2016 primarie Wisconsin La coalizione di Bernie Sanders

Il Wisconsin era uno Stato demograficamente molto favorevole a Bernie Sanders. L’elettorato democratico ha una lunga tradizione progressista, nella capitale Madison, una delle città più liberal d’America, c’è una consolidata rete universitaria e una forte comunità giovanile, mentre le minoranze etniche rappresentano una percentuale minore della popolazione complessiva. Il senatore del Vermont ha sfruttato inoltre l’apertura delle primarie agli elettori indipendenti. Come già registrato in altre competizioni, Bernie Sanders riesce a ottenere risultati più positivi quando le primarie non sono chiuse ai votanti registrati come democratici. Altri dati dei successi del senatore del Vermont osservati in altri Stati sono ricomparsi: tra gli under 30 Bernie Sanders ha superato l’80% dei consensi, tra gli indipendenti il 70%, mentre ha sfiorato il 60% tra i bianchi. Come in Michigan o nell’Illinois, altri Stati del Midwest dove era andato bene, il senatore del Vermont ha conseguito il 30% tra gli afro-americani secondo l’exit poll dei media americani.

Primarie Usa 2016 primarie Wisconsin Hillary Clinton rimane favorita per la nomination

Gli afro-americani hanno rappresentato solo il 9% dell’elettorato in Wisconsin, mentre le minoranze etniche poco meno del 20%. La prevalenza del voto bianco ha sfavorito Hillary Clinton, come già osservato in altri Stati demograficamente simili, che è stata competitiva con Bernie Sanders solo tra gli elettori democratici e le donne, vincendo come di consueto in modo ampio tra gli anziani. La candidata democratica ha perso in modo ampio, anche se gli oltre 220 delegati di vantaggio che aveva la vigilia rappresentavano una buona assicurazione per la nomination. Dopo i risultati delle primarie in Wisconsin Hillary Clinton avrà un margine superiore ai 200 delegati su Bernie Sanders, e i tre più grandi Stati che andranno al voto, New York, Pennsylvania e California, in ordine cronologico, sono demograficamente a lei più favorevoli.

Primarie Usa 2016 primarie Wisconsin Ted Cruz vince nettamente

I risultati delle primarie repubblicane in Wisconsin sono stati leggermente più sorprendenti rispetto a quelli delle elezioni democratiche. Ted Cruz ha sfiorato il 50%, distanziando Donald Trump di più di 15 punti. Il senatore del Texas ha conquistato l netta maggioranza dei 42 delegati del Wisconsin, profilandosi come un avversario forse ancora capace di fermare la corsa di The Donald. Il suo distacco di oltre 200 delegati rende molto improbabile una rimonta, ma l’obiettivo di impedire a Donald Trump di conquistare la maggioranza assoluta alla Convention di Cleveland appare più probabile. Nelle primarie in Wisconsin Ted Cruz è riuscito a consolidare il voto anti Trump, grazie anche all’ennesimo risultato deludente di John Kasich.

Primarie Usa 2016 primarie Wisconsin Il voto di Ted Cruz

Il Wisconsin ha un elettorato repubblicano piuttosto tradizionale, e questo orientamento ha favorito Ted Cruz. Il senatore del Texas è riuscito a vincere nella maggioranza dei gruppi demografici, imponendosi anche tra gli elettori più anziani e i votanti a basso reddito, finora dominati da Donald Trump. Ted Cruz ha superato di oltre 20 punti percentuali il suo avversario tra gli elettori repubblicani, mentre tra gli indipendenti l’exit poll dei media americani lo rilevano con un vantaggio pari a 1 solo punto percentuale. Un successo, che per quanto sia statisticamente non certo, appare sorprendente visto che finora gli gli elettori non affiliati al Gop sono stati più favorevoli a Donald Trump.

Primarie Usa 2016 primarie Wisconsin Il passo falso di Donald Trump

Donald Trump era probabilmente consapevole di perdere le primarie in Wisconsin, ma la sua sconfitta è stata più ampia del previsto. Un insuccesso amplificato dalle polemiche seguite alle sue dichiarazioni sulla punizione delle donne che abortiscono, un’affermazione così controversa che l’aveva spinto a una rara smentita comunicata poche ore dopo. The Donald è ancora il favorito per conquistare la nomination repubblicana, ma il raggiungimento della maggioranza assoluta alla Convention di Cleveland appare difficile. Donald Trump ha bisogno di ottenere ampi successi negli Stati più popolosi, per sfruttare al massimo il criterio maggioritario di distribuzione dei delegati attraverso i distretti congressuali.