m5s candidati comunarie nomi
|

Elezioni Roma 2016: le strane sospensioni dei candidati M5S in lista per le “comunarie”

«Sospeso con effetto immediato». La frase rimbalza nelle chat romane a 5 stelle e nelle caselle mail di alcuni candidati. A Roma, nel Movimento 5 Stelle, la campagna elettorale è già iniziata. La lista dei 233 nomi per le “comunarie” ora, in base alla ultima ondata di espulsioni, è destinata ad esser più snella. Il tutto in vista delle prossime elezioni comunali di Roma 2016. Ormai non più così distante, come dimostra la candidatura di Roberto Giachetti alle Primarie del Pd, che hanno dato il via alla campagna elettorale delle amministrative.

SEGUI LO SPECIALE: Elezioni amministrative e comunali 2016

M5S ROMA: SOSPENSIONE DOPO LA CANDIDATURA IN LISTA

Risultano sospesi due attivisti del secondo municipio e uno del decimo. Nelle ultime ore qualcuno ha ricevuto un messaggio dallo staff. Curiosamente attivismo e candidatura per il Campidoglio coincidono. «Le scriviamo in nome e per conto di Beppe Grillo con riguardo ad alcune segnalazioni che ci sono pervenute», recita l’incipit. Poi si comunica lo stop con le classiche controdeduzioni da presentare entro 10 giorni. Si parla di circa una decina di persone interessate dal provvedimento ma sono numeri non confermati. Spesso si tratta di voci generalmente critiche, che ora non potranno correre per le prossime amministrative. I loro nomi si aggiungono agli altri 15 candidati esclusi dalla lista perché privi dei requisiti necessari.

M5S ROMA: SFIDA RAGGI E DE VITO, LA FOBIA DELL’OUTSIDER

Sotto il Colosseo si parla ancora del derby tra Virginia Raggi (sostenuta da Di Battista e candidata impeccabile per Casaleggio) e l’ex candidato sindaco Marcello De Vito (molto legato invece alla deputata Roberta Lombardi). Sono però gli outsider che preoccupano negli ambienti 5 stelle. Un candidato di rilevo, con una buona professione alle spalle, potrebbe spuntarla sugli ex portavoce comunali. Con buona pace di chi sponsorizza. La notizia  di oggi (falsa e ampiamente smentita) su Virginia Raggi non aiuta certo a rasserenare il clima. Dalla lista degli oltre 200 in corsa per il comune di Roma saranno scelte solo 48 persone. E i primi dieci lotteranno per la candidatura a sindaco. Non è stata ancora fissata una data per le “comunarie” ma la sfida interna al Movimento è già aperta. I più assicurano che non sarà una partita di calcetto tra amici

(foto ANSA)