“Un adulto su 100 è affetto da autismo”

Le statistiche sono in aumento, dice un rapporto del Servizio Sanitario Nazionale inglese Sempre più adulti hanno difficoltà di apprendimento,...

Le statistiche sono in aumento, dice un rapporto del Servizio Sanitario Nazionale inglese

Sempre più adulti hanno difficoltà di apprendimento, sono affetti da autismo o da altre disturbi come la Sindrome di Asperger. Un nuovo studio del NHS, il servizio sanitario nazionale inglese, rivede al rialzo le stime di un precedente studio del 2007; alle percentuali già precedentemente calcolate, il nuovo rapporto aggiunge i dati delle popolazioni con “difficoltà di apprendimento”, categoria sempre molto fumosa. Il servizio nazionale inglese si chiede: quanti di questi soggetti sono catalogabili come affetti da autismo o sindrome di Asperger o altre patologie simili?

NUOVE PERCENTUALI – Le percentuali, riportate dal Daily Mail, sorprendono. “Uno adulto su 100 è affetto da autismo”; le percentuali riportate sul Summery dello studio indicano che la percentuale è appena maggiore dell’1% (precedentemente calcolata), arrivando all’1,1%. Gli esperti affermano che questi disordini e condizioni simili come la sindrome di Asperger sono ben più diffuse di quanto si pensasse (…) Inoltre, è confermato che queste condizioni sono più comuni nei maschi che nelle femmine. Un uomo su 50 ha una condizione del genere, rispetto ad una donna su 300″. E, come dicevamo, “un terzo degli adulti con difficoltà di apprendimento in realtà sarebbe autistico”. Il test dell’Nhl ha coperto un campione forse non molto esteso (tre contee del Regno Unito), ma sulla popolazione coinvolta è stato particolarmente deciso: è stata proposta una serie di domande, e ai soggetti che, in base ad esse, risultavano potenzialmente autistici veniva proposto un test di secondo livello.

L’OPINIONE – Il Daily Mail parla con il presidente dell’associazione persone autistiche, che saluta il nuovo studio come un successo. Mark Lever infatti afferma: “A lungo siamo rimasti ancorati alla tendenza di vedere l’autismo come una condizione che coinvolgeva solo i bambini, ma per la prima volta con questo studio possiamo confermare che la prevalenza dell’autismo è la stessa per i bambini come per gli adulti”. “Molte persone con autismo attualmente combattono una dura battaglia per essere aiutati”, spiega il presidente della National Autistic Society: “Addirittura il 63% degli adulti afferma di non farcela”. La speranza è che con questo studio la situazione possa cambiare.