pedemontana
|

Pedemontana: l’autostrada da 1 euro per 4 km, 3 euro per 14

Pedemontana

, la nuova autostrada ancora da completare che collegherà l’aeroporto di Malpensa a quello di Orio al Serio ha diffuso le nuove tariffe per percorrerla. Il costo per gli automobilisti è particolarmente elevato: si va da 1,01 euro per 4 km, a 3,08 per 14 km. Prezzi così alti che rischiano di rendere Pedemontana una nuova Brebemi, autostrada anch’essa realizzata grazie agli investimenti privati che però è percorsa da pochi veicoli.

PEDOMONTANA SIGNIFICATO

– L’autostrada Pedemontana Lombarda, A36, è una infrastruttura che è stata aperta da pochi mesi dopo una fase di progettazione particolarmente lunga. Concepito negli scorsi decenni come un collegamento tra le città di Varese, Como, Lecco e Bergamo, Pedemontana Lombarda è stata poi sviluppata come nuova autostrada per velocizzare il traffico nell’area della Lombardia che si trova a nord di Milano, dove vivono circa 5 milioni di persone. L’A36 è composta da diversi tratti: il più importante, che deve ancora essere ultimato, collegherà Cassano Magnago, città in provincia di Varese nella cui vicinanze si trova l’aeroporto di Malpensa, a Orio al Serio, l’aeroporto di Bergamo. Per unire le città capoluogo Como e Varese sono state realizzate due tangenziali di collegamento con l’autostrada A8. Nei primi mesi di apertura parziale i diversi tratti di Pedemontana Lombarda su cui possono circolare le automobili – le tangenziali di Como e Varese e la prima parte della futura autostrada che collega Cassano Magnago a Lomazzo – sono stati gratuiti. Dal 1° novembre però chi percorrerà questi tratti dovrà pagare, e il prezzo è particolarmente salato.

LEGGI ANCHE

Bre-Be-Mi, un viaggio nell’autostrada deserta

Bre-Be-Mi, soldi pubblici per evitare la chiusura?

Brebemi, l’autostrada da 2,5 milioni che nessuno usa

PEDEMONTANA COSTI

– Per transitare sulla tangenziale di Varese, la A60 lunga poco più di 4 chilometri, automobilisti e motociclisti dovranno pagare 1,01 euro. Furgoni e camper sono soggetti a una tariffa di 1,25 euro, che cresce a 1,75 per mezzi pesanti e bus, fino al tetto di 1,90 per gli autotreni. La tangenziale di Como, che deve ancora essere ultimata, sarà un po’ meno cara. Percorrere la A59 tra Villa Guardia e Acquanegra costerà agli automobilisti 62 centesimi (17 centesimi per il tratto tra Villa Guardia e la A9 e altri 45 per il secondo tratto). Furgoni e camper saranno soggetti a una tariffa di 78 centesimi, che salirà per i mezzi pesanti e i bus fino a 1,16 euro. I 14 chilometri di Pedemontana aperti tra Cassano Magnano e Lomazzo, in provincia di Como, costeranno invece 3,08 euro per automobilisti e motociclisti. Percorrere anche la seconda tratta, che sarà aperta a breve e porterà a Lentate sul Seveso, costerà invece 4,72 euro per i pendolari del traffico. Sono prezzi davvero elevati, ben superiori alle stime iniziali, che hanno subito aperto una polemica politica. Il gruppo regionale del PD ha chiesto un’audizione ai vertici di Pedomontana Lombarda in merito a tariffe che rischiano di rendere la nuova autostrada l’ennesima, inutile, grande opera. A pochi chilometri da Pedomontana la Brebemi, anch’essa nuova rete autostradale dai costi di transito ben più cari rispetto alla Milano-Venezia, è rimasta sostanzialmente deserta dalla sua apertura. Problema di difficile risoluzione, visto che queste opere sono state realizzate con il coinvolgimento di capitali privati, che hanno sovrastimato il ritorno economico. Ma tariffe troppo alte rischiano di affossare definitivamente i loro investimenti.

Photo credit: ANSA