Volkswagen
|

Caso Volkswagen: le emissioni truccate hanno causato fino a 404 morti premature l’anno?

Caso Volkswagen, l’affare si complica. Vox ha calcolato quante morti premature potrebbero essere determinate dagli ossidi d’azoto emessi dai motori diesel EA189  mascherati dal software truffaldino che ha gettato nello scandalo l’azienda tedesca. E calcolando 11 milioni di vetture al mondo equipaggiate con un motore che emetteva ossidi d’azoto in una misura compresa tra 15 e 35 volte i limiti legali negli Usa, l’eccesso d’inquinamento potrebbe aver causato dalle 72 alle 404 morti l’anno. Sottolineiamo, si tratta di calcoli astratti sulla base dei dati prodotti dalle autorità statunitensi.

Volkswagen
(PATRIK STOLLARZ/AFP/Getty Images)

 

VOLKSWAGEN, QUANTO OSSIDO D’AZOTO IN PIU’ È STATO EMESSO NEGLI USA

Andando con ordine. Prima di tutto è necessario calcolare quanto inquinamento extra hanno generato i motori Volkswagen implicati nella vicenda. Il calcolo, ovviamente, sarà approssimativo ma servirà per farsi un’idea della portata dello scandalo. Secondo i dati di Vox negli Usa circolano al momento 482.000 automobili “truccate” che emettono insieme dalle 5.800 alle 14.200 tonnellate aggiuntive di ossidi d’azoto l’anno oltre alla soglia stabilita nei test ufficiali. Ovviamente tale dato si ottiene considerando lo stile di guida di uno statunitense medio.

VOLKSWAGEN, INQUINAMENTO 20 VOLTE SUPERIORE A QUELLO DI UNA CENTRALE A CARBONE

Moltiplichiamo questo dato alle 11 milioni di vetture al mondo equipaggiate col motore diesel EA189 e consideriamo anche lo stile di guida europeo. Arriviamo ad un range che va dalle 86,800 alle 212,500 tonnellate di ossidi d’azoto aggiuntivi l’anno. Stiamo sempre approssimando, ovviamente. Ma sempre approssimando è opportuno considerare che questo dato è circa 20 volte maggiore a quello generato all’anno da una centrale elettrica a carbone priva di controlli. Ci vorrebbero quindi 20 impianti a carbone per “pareggiare” l’inquinamento delle vetture Volkswagen incriminate.

 

LEGGI ANCHE: Cosa fare se avete una Volkswagen coinvolta nel «Dieselgate»?

VOLKSWAGEN, GLI EFFETTI DELL’OSSIDO D’AZOTO SULL’UOMO

Arriviamo al succo. Gli ossidi d’azoto fanno male. Possono danneggiare i polmoni e possono contribuire alla formazione di particolato.  Già oggi, con i controlli ecologici rispettati, migliaia di persone muoiono ogni anno a causa dell’esposizione alle sostanze incriminate. Potenzialmente lo scandalo Volkswagen ha aggiunto qualche unità al numero di vittime annuali. Innanzitutto bisogna considerare vari fattori prima di parlare d’inquinamento atmosferico come il clima, l’esposizione ai raggi solari, la presenza di venti, la densità abitativa della regione interessata.

VOLKSWAGEN, IL DIESELGATE HA CAUSATO DALLE 74 ALLE 404 MORTI AGGIUNTIVE L’ANNO?

Secondo i dati della Environmental Protection Agency statunitense ogni tonnellata di ossido d’azoto emessa sotto forma di particolato può causare dalle 0.00085 alle 0.0019 morti premature. Usando questo schema vuol dire che l’inquinamento aggiuntivo causato dai motori Volkswagen solo negli Usa ha causato dalle 5 alle 27 morti premature l’anno. E se calcoliamo l’inquinamento causato dalle 11 milioni di vetture con i dati a disposizione arriviamo ad una stima che ci dice come siano morte ogni anno dalle 74 alle 404 persone ogni anno per l’inquinamento “nascosto” delle vetture Volkswagen. (Photocredit copertina PAUL J. RICHARDS/AFP/Getty Images)

TAG: Volkswagen