|

Come sballarsi con lo sciroppo della tosse

Assumere farmaci contenenti destrometorfano (DMX) può avere effetti stupefacenti. E la California si preoccupa

Dal primo gennaio 2012 in California i minori di 18 anni non possono acquistare liberamente gli sciroppi per la tosse e gli altri farmaci che contengono destrometorfano. Il motivo è semplice: bisogna difendere i più giovani dalle droghe e dalla nuova tendenza di sballarsi grazie a medicine apparentemente poco pericolose.

LO SCIROPPO COME DROGA – Il destrometorfano (conosciuto con la sigla DMX) è un principio attivo contenuto in alcuni farmaci per la cura del raffreddore come il Robitussin, il NyQuil, il Dimetapp, ma se assunto in grandi quantità può condurre il paziente ad uno stato di euforia, diventare una sostanza quasi allucinogena. Assumere una grande quantità del prodotto – spiega l’Huffington Post – può condurre a convulsioni, allucinazioni, perdita di controllo. “Ingerire la medicina può essere pericoloso come bere troppo alcol ed oltretutto fornirsene è poco costoso, semplice e legale anche per i bambini”, ha scritto il senatore Joe Simitian, il politico che ha presentato il disegno di legge per vietare la vendita ai più giovani appena entrato in vigore. “Il fatto che il DMX sia legale e prontamente disponibile – ha aggiunto Simitian – suggerisce ai ragazzi che il prodotto sia sicuro. Ma il falso senso di sicurezza è uno dei fattori che spinge all’abuso della sostanza”.

IL BOOM E LA LEGGE – “E’ un farmaco più comune della marijuana, perché facilmente accessibile”, ha spiegato il pediatra Janesri De Silva all’Huffington Post. Simitian aveva inizialmente proposto la legge nel 2004, ma mai aveva ricevuto attenzione il suo allarme. Negli anni successivi il ricorso alla nuova droga nello stato della California è cresciuto in maniera esponenziale, ed ha spinto i legislatori ad agire. Secondo quanto riporta il San Josè Mercury News l’abuso di DMX nei ragazzi sotto i 17 anni negli ultimi dieci anni è aumentato dell’850%. Il disegno di legge californiano è stato firmato dal governatore Jerry Brown trasformato in legge nella primavera scorsa, ma è entrato in vigore solo dal 2012, facendo della California il primo stato a prendere provvedimenti contro l’abuso di destrometorfano.