google foto
|

Google Foto come funziona e perché usarlo

A fine maggio Google ha lanciato una piattaforma interamente dedicata alle foto. Si chiama Google Foto e offre la possibilità di archiviare «gratuitamente e illimitatamente» immagini e video.

«Nel corso della storia il genere umano ha scattato miliardi di fotografie ha detto a San Francisco Anil Sabharwal, responsabile di Google Photos – e un altro trilione verrà scattato nei prossimi 12 mesi. Ma più foto scattiamo e più video giriamo, più diventa difficile rivivere quei ricordi. Foto e video sono disseminati tra telefoni, vecchi computer, hard disk e servizi online (che regolarmente esauriscono lo spazio)»

LEGGI ANCHE: Fai una foto a quello che stai per mangiare e Google ti dice quante calorie ha

 

GOOGLE FOTO –

Il servizio funziona da vero e proprio motore di ricerca nelle nostre foto. Google riconosce automaticamente le facce e cataloga le immagini evitandoci la fatica di farlo. Sarà quindi possibile ritrovare una foto delle vacanze del 2007 scrivendo il nome del posto, della persona ritratta o addirittura di un particolare presente nello scatto. Tutte le informazioni, ha specificato Sabharwal, «saranno private», e ,se richiesto, visibili solo al proprietario. Gli utenti avranno a disposizione anche strumenti e filtri da applicare e un «assistente» che li aiuterà nelle composizioni più ardue.

google foto

GOOGLE PHOTO PRO E CONTRO

 E fin qui tutto bene. Quello che preoccupa è il fatto che Big G non abbia specificato come intende guadagnare dallo spazio illimitato che concede ai propri utenti. «Non abbiamo la minima intenzione di monetizzare o aggiungere annunci pubblicitari», ha promesso la società al briefing per la stampa. Difficile ignorare che il riconoscimento dei contenuti da parte del sistema possa essere un’arma a doppio taglio. Se da un lato sembra quasi un miracolo non dover catalogare tutte le foto scattate e ritrovarle semplicemente con un click, dall’altro c’è la questione della privacy.

google foto

Se avete valutato attentamente rischi e benefici forse vorrete scaricare l’applicazione, disponibile sia per Android che per iOS, oppure direttamente dal desktop. È possibile farlo sui rispettivi store o da questo link.