Al-Baghdadi: «I mujaheddin arriveranno fino a Roma»
|

Al Baghdadi non vuole morire: «Allah mi ha chiesto di lasciare Mosul»

Califfo sì, votato al martirio no, così Abu-Baker al Baghdadi fa sapere di aver parlato con Allah, il quale gli avrebbe chiesto di lasciare la provincia di Mosul senza combattere.

Le foto segnaletiche di al-Baghdadi, sull'uomo pende una taglia da 10 milioni di dollari
Le foto segnaletiche di al-Baghdadi, sull’uomo pende una taglia da 10 milioni di dollari

L’ISIS NON PUÒ RESISTERE – Da giorni si succedono voci che indicano un trasloco degli uomini dell’Isis da Mosul verso la Siria, con tanto di famiglie al seguito. Normale prudenza verrebbe da dire, posto che il califfato non ha certo gli uomini e i mezzi per resistere all’offensiva che il governo iracheno sta preparando, forte di 30.000 uomini, mezzi e copertura aerea fornita dall’Occidente, un’armata alla quale si dovrebbero per di più unire gli oltre 20.000 tra soldati e miliziani sciiti che stanno ripulendo Tikrit e dintorni dalla presenza dell’ISIS.

COLPA D’ALLAH – Ma una ritirata è pur sempre una sconfitta, anche se inevitabile e quindi ecco che al Baghdadi, l’autoproclamato Califfo, s’inventa di aver avuto una visione di Allah, nientemeno, il quale gli avrebbe chiesto di lasciare la provincia di Mosul con tutti i suoi uomini senza combattere. Lo riferisce il sito del Partito Democratico Curdo, secondo il quale la divinità sarebbe appara in sogno al Califfo. Anche a Saddam Hussein succedevano cose del genere.

LEGGI ANCHE:  Tiziana Ciprini: la deputata 5 stelle e i false flag sull’ISIS

SE LA FILANO ALLA CHETICHELLA – L’apparizione però non avrebbe fissato una data e così, un po’ per evitare di offrire agli aerei della coalizione l’occasione di fare il tiro al piccione, un po’ per sottrarre visibilità alla ritirata, che non è mai gloriosa, le forze di al Baghdadi se la stanno filando da Mosul all’inglese, un po’ alla volta, cercando di dare il meno possibile nell’occhio.

TAG: ISIS