Papa Francesco: «Non si puo' deridere la fede altrui»
|

Papa Francesco: “La riforma della Chiesa è irreversibile”

Papa Francesco prende posizione: “La riforma della Chiesa è irreversibile”, ha detto il pontefice argentino in una lettera inviata al suo successore a Buenos Aires, Aurelio Mario Poli che segue la celebrazione, la scorsa domenica, della messa in occasione del cinquantesimo anniversario del rito in Italiano introdotto dal Concilio Ecumenico Vaticano II.

PAPA FRANCESCO: “LA RIFORMA DELLA CHIESA E’ IRREVERSIBILE”

Il cardinale Aurelio Mario Poli è anche gran cancelliere dell’Università Cattolica di Argentina, e nella lettera il Papa si rivolge principalmente agli studenti di teologia dell’ateneo.

Il Concilio, scrive il Papa al suo sucessore a Buenos Aires, cardinale Aurelio Mario Poli, “ha prodotto un irreversibile movimento di rinnovamento che viene dal Vangelo. E adesso, bisogna andare avanti”. “Come, dunque, andare avanti?”, si chiede Bergoglio nel testo.

La risposta, continua Jorge Bergoglio nella lettera, può essere nella teologia, se insegnata in maniera innovativa e attenta allo spirito che Francesco vuole diffondere nella chiesa: quello dell’ “ospedale da campo”.

Non accontentatevi di una teologia da tavolino. Il vostro luogo di riflessione siano le frontiere. E non cadete nella tentazione di verniciarle, di profumarle, di aggiustarle un po` e di addomesticarle. Anche i buoni teologi, come i buoni pastori, odorano di popolo e di strada e, con la loro riflessione, versano olio e vino sulle ferite degli uomini.
La teologia sia espressione di una Chiesa che è ‘ospedale da campo’, che vive la sua missione di salvezza e guarigione nel mondo.

LEGGI ANCHE: Papa Francesco è l’unico di sinistra in Italia

La rivoluzione della Chiesa,che non può essere arrestata, passa dunque da un nuovo approccio allo studio e alla pratica teologale.

Chi è dunque lo studente di teologia che la Uca è chiamata a formare? Certamente non un teologo ‘da museo’ che accumula dati e informazioni sulla Rivelazione senza però sapere davvero che cosa farsene. Né tantomeno un ‘balconero’ della storia”

In mattinata viene anche diffuso un tweet dall’account ufficiale @Pontifex.