|

Sei appena stato lasciato/a? Ecco le 5 cose che devi fare per riprenderti

Rendersi conto che la propria storia d’amore è arrivata al termine è triste, ma essere lasciati dal proprio partner senza aver avuto il benché minimo sentore che le cose andassero male è anche peggio. Essere lasciati dal proprio partner è un’esperienza difficile e dolorosa, un brutto colpo che può avere “strascichi” anche piuttosto lunghi e che, spesso, costringe chi è stato lasciato a guardarsi dentro alla ricerca di “ciò che si è fatto di sbagliato”.

Foto: Thinkstock
Foto: Thinkstock

Torturarsi e continuare a rimuginare sul passato, però, fa male ed è inutile: quando si deve affrontare un distacco non consensuale è bene sì darsi del tempo per “guarire”, ma è necessario anche non restare a crogiolarsi nella malinconia. Ecco quali sono le “tappe” che ogni persona dovrebbe seguire.

Scoprile tutte:

  • 1. TAGLIA TUTTI I PONTI – Elimina ogni possibilità di contatto con lui/lei. Cancella il numero dal tuo telefono, bloccalo su WhatsApp, smetti di seguirlo su Instagram, cancellalo dagli amici di Facebook. Fai tutto quello che è in tuo potere per evitare di ritrovarti a spiarlo (o spiarla) di nascosto sui social media o di farti venire il magone tutte le volte che pubblicherà qualcosa che ti tocca da vicino. Meno connessioni avrai, meno sarai ossessionato dal tuo ex.
cancellalo da facebook
Foto: Thinkstock
  • 2. SMETTI DI PARLARNE – Specialmente se sei tu a essere stato lasciato, è probabile che nei primi tempi dopo la rottura non avrai altro argomento di conversazione. Semplicemente sarà il tuo chiodo fisso: ci penserai molto e ti sfogherai con gli amici ancora di più. «Cosa ho sbagliato?» sarà la frase che pronuncerai più spesso, insieme a «Se avessi fatto  questo» o «Avrei dovuto dirgli che…». Parenti e amici ti ascolteranno fino alla nausea, ma tu non abusare della loro pazienza e dacci un taglio prima che siano loro a dirti di smetterla. Fatti un favore: smetti di parlarne e, come per magia, smetterai anche di pensare a chi ti ha lasciato.
smetti di parlarne
Foto: Thinkstock
  • 3. INNAMORATI DI TE STESSO/A – Buttati in qualcosa di nuovo, qualcosa che ti tenga la mente impegnata: un corso di fotografia? Ottimo. Quel viaggio che avresti sempre voluto fare? Ancora meglio. Devi imparare a volerti bene di nuovo: solo così potrai tornare a voler bene agli altri.
trovati un hobby
Foto: Thinkstock

 

LEGGI ANCHE: I 9 trucchi per recuperare la fiducia in se stessi dopo un tradimento

 

 

  • 4. EVITA IL METODO “CHIODO SCACCIA CHIODO” – Gli anglosassoni lo chiamano rebound: è quando, dopo essere stato scaricato dal tuo ex, in capo a un paio di settimane stai già uscendo con un’altra persona. Non provi nulla e sai che non sarà mai una storia seria, ma ti serve per cercare di dimenticare chi ti ha lasciato. Evita di farlo: non sono storie destinate a durare e potresti restarne ferito. O ferire qualcun altro che magari a te tiene veramente.
non buttarti subito in una nuova
Foto: Thinkstock
  • 5. DISINTOSSICATI – Prenditi del tempo per digerire ciò che è successo e, in modo costruttivo, cerca di capire quali sono stati i punti critici della tua ultima storia e cosa non ha funzionato. Anche se non lo vuoi ammettere, hai bisogno di tempo per leccarti le ferite e crescere e – se il tuo obiettivo è una storia seria – non ha senso buttarsi subito in una nuova relazione.

(Photocredit copertina: Thinkstock)