emoticon e il sesso
|

Chi usa le emoticon fa più sesso

Chi usa le emoticon per comunicare con gli altri fa più sesso, frequenta più partner e ha una vita affettiva più soddisfacente. Lo rileva un sondaggio condotto da Match.com, uno dei più grandi siti di dating degli Stati Uniti, che ha rilevato come la frequenza del sesso tra i single cresca all’aumentare dell’uso delle emoticon.

EMOTICON

Le emoticon sono la chiave per il sesso. Così dice un sondaggio condotto da Match.com, di cui parla un articolo del più diffuso settimanale degli Stati Uniti, Time. Secondo l’indagine demoscopica annuale condotta dal sito di dating, che ha interrogato un campione di 5675 single americani, chi comunica con le emoticon tende  a fare più sesso. Helene Fischer, un’antropologa che ha condotto la ricerca, spiega a Time come come il 54% dei single utilizzatori di emoticon abbiano fatto sesso nel 2014, mentre solo  il 31% dei single che non comunica con gli smiley ha avuto rapporti sessuali. Il sondaggio ha inoltre rilevato come più siano usate le emoticon, maggiore sia la frequenza del sesso. Il 70% circa dei  single maschi che usano sempre le emoticon nei loro messaggi ha fatto sesso, mentre questa percentuale crolla sotto il 30% tra chi invece non invia mai gli smiley. Un simile dato si riscontra tra le donne single. Il sondaggio ha rilevato inoltre che le donne che inviano emoticon con il bacio riescano a raggiungere con più facilità l’orgasmo.

emoticon-sesso-2
La percentuale dei single che hanno fatto sesso almeno una volta al mese nel 2014 secondo l’utilizzo degli emoticon. In blu la linea degli uomini, in rosso quella delle donne. Tra chi non li utilizza mai fa sesso solo il 20,30%, percentuale invece che cresce sopra il 60% tra chi scrive sempre messaggi con emoticon. Photocredit: Screenshot di Time.com

FACEBOOK E IPHONE – Le emoticon si sono diffuse da ormai diversi anni sui mezzi di comunicazioni quali chat, social media, o messaggi istantanei come Whatsapp. La grande diffusione degli smartphone ne hanno decretato il successo, anche perché le emoticon riescono a superare a rendere “caldi” media “freddi” dove è difficile riscontrare l’emozione con le persone con cui si comunica. L’antropologa Helene Fischer rimarca a Time come le emoticon siano state create per dare ai messaggi più personalità. Secondo l’accademica in questi anni si è imposta una nuova tecnologia che mette a rischio la capacità di esprimere le emozioni, visto che non c’è più l’inflessione della voce. Con le emoticon però è possibile comunicare ciò che si prova, e questo favorisce le relazioni umane, e quindi anche il sesso. Helene Fisher rimarca che chi utilizza le emoticon non solo fa più sesso, ma tende a sposarsi con maggior frequenza, 62% contro 30%. “

Photocredit: STRDEL/AFP/Getty Images