jogging
|

Ecco perché correre fa bene

Praticare jogging fa bene alla salute, ma va fatto nella giusta misura. Per la salute serve sopratutto non fare jogging per distanze eccessive, e correre a velocità moderata. Secondo uno studio di un’università danese è ottimale fare jogging per almeno un’ora a settimana fino due ore e mezza, suddiviso in tre corse.

JOGGING BENEFICI –  

Uno studio di un’università della Danimarca pubblicato sulla rivista scientifica «Journal of the American College of Cardiology» ha evidenziato i benefici dello jogging, la forma di corsa leggera che praticano milioni di persone in tutto il mondo. La ricerca si è svolta su un campione composto da 1098 persone che praticano jogging e 413 individui in condizioni non ottimali che non svolgono attività fisiche, osservate in un arco temporale lungo 12 anni. Lo studio dell’università di Copenaghen ha rilevato come il tasso di mortalità tra chi fa jogging in modo eccessivo è poco inferiore a chi invece non pratica questa forma di corsa lenta. Il più basso tasso di mortalità è stato riscontrato invece tra chi fa jogging in modo leggero. Durante i 12 anni in cui si è svolto lo studio sono morte 28 persone tra chi pratica jogging, e 128 tra coloro i quali non facevano questa attività fisica. I risultati della ricerca hanno indicato come chi svolge jogging in modo molto faticoso per un lungo periodo di tempo può provocare rischi per la propria saluta, in particolare per quanto riguarda il sistema cardio-circolatorio, come rimarcato dal ricercatore Peter Schnohr dell’ospedale Fredriksberg di Copenaghen.  Secondo la ricerca per chi vuole aumentare le proprie aspettative di vita è consigliabile praticare jogging solo per un paio di volte a settimana, e sempre a un’andatura moderata. Secondo Schnohr velocità come distanze più elevate non sono solamente superflue, ma anche potenzialmente dannose.

Photocredit: Bruce Bennett/Getty Images