|

Le 5 inesattezze scientifiche di Interstellar

Mentre sta conquistando le vette dei box office di tutto il mondo Interstellar – il film di fantascienza di Christopher Nolan che racconta di un’umanità in fuga dalla Terra alla ricerca di un nuovo pianeta dove vivere – viene passato al vaglio degli addetti ai lavori che, in certi casi, lo hanno pesantemente criticato per le profonde inesattezze scientifiche su cui si basa la sceneggiatura. Il Daily Mail ha chiesto lumi al professor Martin Barstow, presidente della Royal Astronomical Society, che ha fatto un po’ di chiarezza. 

LEGGI ANCHE: Le 9 cose che rimpiangi dell’Internet di fine anni Novanta

Scoprile tutte: 

LA RISPOSTA DI NOLAN – In realtà, Nolan ha già risposto a chi ha obiettato che Interstellar – pur avendone la pretesa – non è credibile dal punto di vista scientifico. Ma il regista, dopo aver obiettato che i suoi film sarebbero sempre presi di mira da chi mette le teorie scientifiche davanti al prodotto cinematografico, ha spiegato che quelle raccontate da Interstellar sarebbero sopratutto speculazioni: «C’è un mucchio di rompiscatole che hanno visto il film soltanto una volta e sono tutti concentrati sulla parte scientifica. Forse dovrebbero vederlo più di una volta, e leggere il libro di Kip Thorne» – ha concluso stizzito il regista, citando il fisico teorico che ha collaborato alla realizzazione della sceneggiatura.

Guarda il trailer di Interstellar:

(Photocredit copertina: la locandina di Interstellar via IMDb)