|

Le Femen contro Papa Francesco ad Announo: è polemica

Le Femen ad Announo attaccano Papa Francesco, ed è subito polemica. Giulia Innocenzi, forse per paura di un flop – visti i bassi ascolti dei talk show politici in questo periodo – ha cercato la carta della provocazione. Ma trovando, anche nel suo studio, tra i ragazzi selezionati dalla sua redazione, molte critiche.

 

La preghiera antipapa delle femen
La preghiera antipapa delle femen

 

 

LE FEMEN AD ANNOUNO, CONTRO PAPA FRANCESCO – Le Femen, evidentemente le nuove eroine di Giulia Innocenzi, entrano in studio quasi a fine trasmissione. Fino a quel momento si era parlato del rapporto tra sindacato e giovani, con Landini presente in studio pronto a confrontarsi (e a mangiarsi in un sol boccone) i giovani “scelti” dalla Innocenzi.

LEGGI ANCHE : MORGAN LASCIA X FACTOR 8 IN DIRETTA

 

Arrivate in studio, le Femen – ovviamente a seno scoperto – hanno dato vita ad una “performance” piuttosto scadente. Hanno iniziato a recitare, in inglese, una specie di preghiera “anticlericale”, il cui senso è racchiuso in un attacco a Papa Francesco. «Il problema è proprio qui in Italia», ha urlato una di loro stringendo il microfono. «I nostri diritti sono in pericolo», ha aggiunto. Mentre cercavamo di capire chi fosse questo maligno che si nasconde tra le nostre città, è arrivata la risposta. Colui che mette in pericolo i nostri diritti è (nientepopodimenoche!) «Il Papa». Non c’è tempo di riprendersi dallo stupore che la signora in questione, sempre a seno scoperto (ma per i nostri gusti preferiamo quello di Veronica Maya che ha fatto capolino la settimana scorsa a Tale e Quale Show), ha precisato che il pericolo verrebbe dalla presenza di Papa Francesco a Strasburgo, dove parlerà al Parlamento Europeo. Addirittura in seduta plenaria.

Mentre già mi immaginavo le guardie svizzere prendere d’assedio la Francia per imporre il discorso di Papa Francesco, è bastata una semplice ricerca su Internet per sapere che il Pontefice è stato – ovviamente – invitato dal Presidente del Parlamento Europeo Martin Schultz. Un socialista.

 

 

 

LE FEMEN AD ANNOUNO, LA POLEMICA – Una brutta caduta di stile per Giulia Innocenzi, per Announo, e soprattutto per La7. Un attacco che riporta alla luce la precedente “vita” di Giulia Innocenzi, quella della militante radicale che, fulminata sulla via di Damasco, si presentò poi alle primarie per la segreteria dei Giovani Democratici.

 

brambilla lascia announo
brambilla lascia announo

 

La performance delle Femen era talmente fuori contesto che uno degli ospiti, l’imprenditore lombardo Gian Luca Brambilla, se ne è andato in diretta. Più che le parole sconclusionate dette alla fine della performance, è stata anche la performance stessa a risultare piuttosto volgare. Con tutte le Femen inginocchiate, con le mani giunte, a recitare una parodia di una preghiera, la cui fine è stata sancita da un bell AMEN accompagnato da un dito medio.

 

Il dito medio alla fine della preghiera
Il dito medio alla fine della preghiera

 

 

LE FEMEN AD ANNOUNO, LO STUDIO CONTRO GIULIA INNOCENZI – Il tutto si conclude con una ormai confusa Giulia Innocenzi che, dopo aver proclamato il suo orgoglio per avere ospitato le Femen, viene travolta dalle polemiche del suo stesso studio, che le rimprovera apertamente la scelta fatta.