|

La bufala della morte di Macaulay Culkin che diventa virale

Ogni mattina, un utente di Internet si sveglia e decide di “far morire” un personaggio famoso. Questa volta è toccato a Macaulay Culkin, l’ormai ex ragazzino protagonista di Mamma ho perso l’aereo, che giovedì scorso è “morto” a sua insaputa dopo che per il web ha cominciato a diffondersi la notizia del suo trapasso. Culkin, che è vivo e vegeto, ha reagito con una certa ironia, ma poco ci è mancato che la sua risposta destasse ancora più confusione.

 

Jason Merritt/Getty Images Entertainment
Jason Merritt/Getty Images Entertainment

 

«IL NOSTRO ADORATO MACAULAY È MORTO» – La parabola ascendente della bufala della morte di Macaulay Culkin la racconta Snopes: verso la fine della settimana scorsa ha cominciato a circolare la notizia e che «il nostro adorato Macaulay» era morto alle 11 di giovedì 6 novembre. L’annuncio veniva da una pagina Facebook che chiedeva di «esprimere il proprio cordoglio e la vicinanza alla famiglia» con un “Mi Piace” alla pagina. Si tratta del più classico degli espedienti: raccogliere un grande numero di Like in poco tempo attraverso una notizia falsa. Così il necrologio si è diffuso alla velocità della luce, arrivando fino al diretto interessato che, per tutta risposta, ha pubblicato una sua foto di lui “esanime” tra le braccia di un amico, una citazione dal film Weekend con il morto, uscito appena qualche anno prima che Macaulay diventasse famoso con Mamma ho perso l’aereo:

 

 

LEGGI ANCHE: Il ministero degli Interni vieta gli spari (finti) sui set dei film italiani

 

COSA FA ORA L’EX KEVIN MACCALLISTER? – Fortunatamente, la diretta citazione del titolo del film ha evitato che il significato della foto potesse essere travisato da qualche utente poco attento, alla disperata ricerca di notizie sullo stato di salute dell’ex bambino più ricco del mondo. Ormai trentaquattrenne, Macaulay Culkin da qualche anno ha lasciato la recitazione per la musica: con la sua rock band, i Pizza Underground, Culkin si dedica a concerti un po’ in tutti gli Stati Uniti dopo un lungo periodo in cui, appena adolescente, ebbe problemi di abuso da alcool e droghe in seguito al declino della sua carriera cinematografica.

 

Guarda le foto: 

 

ADDIO AL CINEMA? – La sua ultima apparizione sul grande schermo risale al 2011, quando Macaulay era apparso, nei panni di se stesso, nel docu-film di Adam Green The Wrong Ferrari.

(Foto di copertina da: Twitter / @cheesedayz)