|

I consigli per il delitto perfetto

Come si uccide una persona? Un ex agente della Cia, premiato con una medaglia al valore per i meriti conquistati durante il suo lavoro per i servizi segreti americani, ha enucleato 21 principi per commettere il giusto delitto. Il Sunday Times ha rimarcato, recensendo questo libro, come il mondo sarebbe un posto migliore se imparassimo a uccidersi in modo più efficace.

CONSIGLI PER L’OMICIDIO – Robert Baer è stato un importante agente della Cia dagli anni settanta fino alla fine degli anni novanta. Dopo il suo addio ai servizi segreti americani, Baer è diventato un autore e un giornalisti di successo, grazie alla sua esperienza acquisita in particolar modo sullo scenario mediorientale. L’ex agente della Cia ha appena pubblicato un nuovo libro, «The Perfect Kill – 21 Laws for Assassins», in cui ha enucleato 21 principi da seguire per uccidere nel modo più efficace. Compra la pallottola e affitta la tua arma è uno dei motti di Robert Baer, che sottolinea come alcuni omicidi siano molto efficaci per risolvere i conflitti. L’ex agente della Cia è entrato nei servizi segreti pensando che l’assassinio di una personalità quale Adolf Hitler avrebbe risolto molti problemi. Robert Baer ha provato a uccidere Saddam Hussein durante la sua carriera, e l’Fbi aprì un’indagine su di lui per questo caso.

21 REGOLE PER UCCIDERE – Le regole indicate da Robert Baer per il perfetto omicidio sono numerose, 21, quanti sono i capitali del suo libro. La prima è che il «Bastardo se la debba meritare», mentre l’ultima è «Fallo velocemente». In mezzo ci sono altri principi come «Chi ride per ultimo spara per primo», «Tieni sempre il bis nella tua tasca», «Affita l’arma e compra la pistola» in cui l’ex agente della Cia racconta come si debba procedere a un omicidio, inserendo nel suo racconto esperienze della sua attività nei servizi segreti. Baer consiglia se possibile di assoldare un killer per il lavoro sporco, visto che tra gli uomini, così come tra gli animali, c’è chi si dedica a uccidere gli altri per inclinazione e mestiere. Parlando dei killer l’ex agente della Cia racconta la sua relazione con una spia francese, che uccideva i suoi obiettivi grazie alla sensualità. Baer racconta di come Alice, l’agente che aveva conosciuto in Medio Oriente, sia andata a letto più volte con persone che poi sono saltate per aria dopo aver dormito con lei. Il libro dell’ex agente Cia è un manuale per il perfetto omicida, e come ha notato sarcasticamente il quotidiano Sunday Times, il mondo sarebbe un posto più felice, se imparassimo a ucciderci meglio.

Photo credit: Ian Waldie/Getty Images