“Ecco i documenti di Scientology contro South Park”

Così la controversa chiesa iniziò ad indagare sugli autori del cartoon South Park, il più pungente fra i cartoni animati...

Così la controversa chiesa iniziò ad indagare sugli autori del cartoon

South Park, il più pungente fra i cartoni animati americani, attacca tutto e tutti, ogni chiesa, ogni organizzazione, ogni istituzione, per il solo gusto di farlo: è satira a 360 gradi, e nessuno se ne stupisce. Nemmeno Scientology, che però nel gioco delle parti sceglie di mantenere il suo ruolo, di tenere ferma l’ispirazione del fondatore riguardo le critiche alla controversa chiesa di cui fa parte anche Tom Cruise: “Attack the attacker”, rispondi per le rime. Anche ai cartoni animati.

LA MAIL – Cinque anni dopo l’accaduto, Marty Rathbun, già membro della chiesa di Scientology e poi uscitone in polemica, inizia la pubblicazione delle email interne che dimostrano come Scientology, dopo una puntata del cartoon non gradita, abbia iniziato a spiare gli inventori dei pupazzetti con la faccia tonda, Trey Parker e Matt Stone. E nel rivelare questi documenti il blogger che ora ha come principale attività la critica dell’organizzazione da cui è fuoriuscito ci regala lo spaccato interno, vero o presunto, del funzionamento di una delle attività della Chiesa: l’Ufficio degli Affari Speciali, in Inglese OSA (Organization for Special Affairs). Secondo ciò che racconta Rathbun, si tratta di una divisione di Scientology che, sostanzialmente, è specializzata in attività di dossieraggio ai danni di chi è accusato di aver criticato la chiesa. E pare che gli scientologisti non si fermino davanti a nulla.

La principale attività comprende la repressione delle critiche attraverso un grado crescente di tecniche che iniziano con quiete indagini fino all’infiltrazione, l’investigazione e l’uso di amici influenti e di contatti del bersaglio, indagini più rumorose, minacce, tentativi di danneggiare il bersaglio finanziariamente, intensa propaganda per seminare il discreto ed, infine, se tutto il resto non funziona, distruzione del bersaglio con minacce aperte.

Così i due autori del cartone animato sono entrati a far parte del club degli “attenzionati” da Scientology.

ECCO LA PUNTATA – Il perché è in questa puntata di South Park, l’episodio 12 della nona stagione: “Intrappolato nello stanzino”, in Italiano. Ecco una parte dell’episodio, comunque liberamente reperibile in rete sui portali streaming.

Ed ecco una sintesi della trama, da Movie Player.

Stan incappa in un gruppo di Scientology che, attraverso delle misurazioni con uno strano apparecchio, gli diagnosticano una disturbo depressivo. Il ragazzino cade vittima della truffa degli adepti, ma le cose si complicano ancora di più quando i leader di Scientology ritengono che lui sia la reincarnazione del loro fondatore, Ron Hubbard. Persino Tom Cruise finisce per piombare in casa di Stan, rinchiudendosi nel suo stanzino.

Scientology, come dicevamo, non ha gradito.

ROVISTARE NELLA SPAZZATURA – E ha iniziato ad indagare la vita privata dei due creatori di South Park. Nella mail pubblicata dal blog di Rathbun si dice che l’OSA di Scientology avrebbe contattato Lloyd Kaufman, già amico personale di Parker e Stone, per capire il perché del loro attacco. Kaufman avrebbe provato a spiegare che South Park non aveva nulla contro Scientology in sé – più di quanto non ce l’abbia con chiunque altro: “Fanno la stessa cosa a tutti. E’ satira, attaccano chiunque o qualsiasi gruppo senza pensare chi siano o cosa facciano. E amano ricevere reazioni del genere”. Il punto è che dalle mail risulta assolutamente evidente l’intenzione di Scientology di creare “un ritratto completo dei due”. “Abbiamo identificato alcuni dei loro amici”, scrive Scientology così impegnata a ricostruire la rete personale dei due cartoonist, in modo da trovare qualche appiglio per attaccarli frontalmente: per permettere la ricostruzione della vita dei soggetti coinvolti nelle attività dell’OSA, gli scientologisti spulciano i registri pubblici. “Tutto questo è stato PRC”, ovvero Public Record Check, indagine nei pubblici registri: Scientology però, a quanto pare, non si ferma ai dati pubblici.

Le collezioni speciali (informazioni riservate raccolte come immondizia gettata, intercettazioni comprate, prenotazioni aeree ed estratti conti bancari) saranno controllate per trovare qualche corda da tirare.

Per quanto riguarda l’ispezione degli interessi personali nei cassonetti dell’immondizia, il Village Voice ha chiesto ulteriori precisazioni a Rathbun: che cosa cercano gli scientologisti nell’immondizia?

Registri telefonici, registri bancari, lettere che possano esporre qualche vulnerabilità. Vedranno quale alcool bevi, e quanto. Ricette mediche. Immagineranno la tua dieta. Possono sapere moltissimo da te grazie alla tua immondizia.

Non solo, secondo Rathbun è chiaro dal tono della lettera che il dirigente dell’OSA coinvolto nell’operazione era “seccato” per la scarsa quantità di informazioni che si erano fino a quel momento rinvenute.

CLOSETGATE – Diventano così in parte pubbliche le informazioni riservate sull’episodio di South Park che aveva causato un vero e proprio “closetgate” negli Stati Uniti – dal nome dell’episodio, ovviamente. Uno dei doppiatori di South Park, Isaac Hayes, si era dimesso dal suo ruolo perché affiliato a Scientology, e ritenendo l’episodio “gravemente offensivo”. L’episodio doveva essere rimesso in onda nel 2006 ma Comedy Central lo ha misteriosamente sostituito: pare che addirittura Tom Cruise avesse fatto pressioni per questa rimozione, minacciando la Viacom di tagliare i contratti pubblicitari previsti per il lancio di Mission Impossible III – ovviamente i legali di Cruise smentirono tutti. I creatori di South Park si sono sempre rifiutati di commentare l’accaduto “per non imbarazzare Tom”. Rimane celebre l’immagine della chiesa di Scientology di Los Angeles, vandalizzata un po’ per gioco – un fotomontaggio?

Chissà se immaginavano che uno scientologista stava frugando nella loro pattumiera.