|

Turismo: Berlino batte Roma come terza città più visitata d’Europa

I negozi di Wieland Giebel vicino alla porta di Brandeburgo vendono pezzi di muro di Berlino per meno di 8 euro, Trabant in miniatura e libri sulla capitale tedesca. Fino a 4 anni fa faticavano ad andare avanti, ora il turismo li ha fatti rinascere. «L’interesse per la turbolenta storia di Berlino è cresciuto enormemente», ha detto Giebel, un 64 enne i cui negozi hanno avuto un aumento del 20% nelle vendite nel 2014. Berlino ha addirittura superato Roma come terza città più visitata d’Europa, dopo Londra e Parigi, riporta Bloomberg. L’economia della città è aumentata vertiginosamente  e l’anno scorso i pernottamenti dei turisti sono saliti a 27 milioni con un aumento dell’8,2 %.

Foto: Carsten Koall/Getty Images
Foto: Carsten Koall/Getty Images

BERLINO CAMBIA VOLTO – Il boom turistico sta cambiando il volto di una città che era stata definita «povera ma sexy» dal sindaco uscente Klaus Vorwereit per la sua vivace vita notturna, il basso costo della vita, degli affitti, i bassi salari e l’alto tasso di disoccupazione. Mentre per Giebel l’aumento del turismo è una manna dal cielo, altri vedono l’afflusso di turisti come una massa di unni arrivati per portare il caos nei tranquilli quartieri della città tedesca. Adam Tellmeister è un artista svizzero che vive nel quartiere orientale Prenzlauer Berg dal 1989 e sostiene che la qualità della vita a Berlino si sta abbassando notevolmente, mentre ci si concentra sempre di più sul turismo crescente: «molti berlinesi fanno due lavori per pagarsi gli affitti, che stanno aumentando velocemente e nel fine settimana, quando vorrebbero riposarsi, vi sono orde di turisti che invadono i loro quartieri».

Leggi anche: Le 10 città più amate dai turisti secondo MasterCard

L’AUMENTO DEI TURISTI – Cornelia Yzer, ministro dell’economia di Berlino, ha detto che quest’anno si aspetta di registrare un altro picco di visitatori, soprattutto nel mese di novembre, quando si celebrerà il 25 esimo anniversartio della caduta del muro di Berlino: «La crescita economica della città è in gran parte influenzata dal turismo», ha detto Yzer, che ha aggiunto «nei prossimi anni i posti letto per i turisti passeranno da 20 mila a 150 mila». Il flusso turisitico è dovuto anche ai servizi che offre la città, con i trasporti pubblici che funzionano giorno e notte, permettendo ai turisti di spostarsi agevolmente per andare a visitare musei e luoghi e partecipare a eventi che in una città come Berlino si svolgono a qualsiasi ora del giorno e della notte. Una città che non dorme mai. Secondo quanto riportato da Bloomberg, il turismo rappresenta il 10,6 %  del prodotto interno lordo della città. Per quanto riguarda questo dato, a Londra è solo del 5,1 %. Secondo un sondaggio della società di marketing di Berlino, l’88% dei cittadini ha detto di accogliere positivamente l’arrivo di tutti questi turisti e i benefici economici che ne derivano.

(Photocredit: Andreas Rentz/Getty Images & Carsten Koall/Getty Images)