“Prostituirsi in cambio di favori? Segno di civiltà”

di - 22/09/2011

“In un mondo in cui c’è un uomo ricco e potente cui si rivolgono donne che vogliono entrare nel mondo dello spettacolo è il segno che la società occidentale funziona”. Parola di Giuseppe Cruciani, giornalista e conduttore radiofonico, intervenuto nel corso della trasmissione mattutina di Raitre Agorà, condotta da Andrea Vianello. Nel corso del talk show in cui si dibatteva dell’argomento “Berlusconi: la morale divide il Paese” Cruciani ha difeso la pratica della vendita del proprio corpo: “E’ così! E’ così! Nella società occidentale, negli Stati Uniti, in America, in Francia, in Italia esiste – continua – una minoranza di uomini e donne che si rivolgono all’uomo potente, all’uomo che governa il mondo dello spettacolo, della politica, o dell’industria per ottenere qualche cosa. Quello è il segnale che la civiltà occidentale funziona, che esiste la libertà. Un’altra società sarebbe una società talebana.  Vendere il proprio corpo è il segnale che esiste la libertà”.

52 Commenti

  1. marcovalmar scrive:

    Condivido pienamente l’opinione di Cruciani e dei vari commentatori che la pensano come Alessandro. Tutti gli altri mi sembrano delle vecchie comari in cerca di attenzione, le quali fanno tanti discorsi senza senso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

metodo Stamina

Tutti i punti oscuri di Stamina

22:33 Minacce ai genitori dei bambini sottoposti alla cura, cartelle cliniche prive della descrizione del trattamento e infusioni avvenute in centri benessere: la chiusura dell'indagine torinese fa il punto sui dettagli più inquietanti dell'intera vicenda CONTINUA

La terza corsia fantasma che blocca l'A14

Senigallia-Ancona Nord: la terza corsia fantasma che blocca l’A14

21:37 I lavori per l'ampliamento dell'autostrada adriatica tra Senigallia ed Ancona Nord sono bloccati da ormai un anno a causa di problemi che hanno coinvolto il consorzio appaltante Samac ed ora le aziende dell'indotto rischiano il fallimento a causa dei mancati pagamenti mentre il cantiere è al 60 per cento CONTINUA