La fine della storia del cane trascinato dal Suv?

di - 01/09/2011 - L’Aidaa comunica di aver rintracciato la proprietaria. Che ha dato la sua versione dell’accaduto Il cane trascinato dal suv – la cui storia aveva suscitato un ampio dibattito in rete -  “è vivo, ma ricoverato in terapia intensiva presso la

L’Aidaa comunica di aver rintracciato la proprietaria. Che ha dato la sua versione dell’accaduto

Il cane trascinato dal suv – la cui storia aveva suscitato un ampio dibattito in rete -  “è vivo, ma ricoverato in terapia intensiva presso la clinica veterinaria Euganea di Monselice”. Al telefono di Aidaa, spiega l’associazione in una nota, “è arrivata una telefonata della signora Valentina che si è qualificata come la proprietaria del cane trascinato ieri pomeriggio dal suv nella zona di Faedo nei colli Euganei, in provincia di Padova, comunicandoci che effettivamente il cane era stato trascinato, ma dandoci una versione ‘colposa’ dell’accaduto”.

IL RACCONTO – Secondo la signora, è il racconto fatto, “il cane sarebbe stato affidato ieri pomeriggio a una persona che doveva ospitarlo per sei mesi e nel tragitto, nonostante il cane fosse messo in sicurezza, sarebbe riuscito ad uscire dal finestrino dell’auto e qui trainato per almeno un chilometro (su quel tratto sono state rinvenute le tracce di sangue dai Carabinieri). Abbiamo parlato anche con la dottoressa Lenora Mason della clinica veterinaria Euganea di Monselice, che ha in cura il cane, la quale ha confermato che il cane si trova ricoverato in terapia intensiva presso la clinica in questione e che il quadro per fortuna pur grave è in miglioramento”.

FELICI DELL’ERRORE - “Mai come questa volta sono felice di poter dire di aver sbagliato previsione: il cane non e’ morto come avevamo pensato in un primo momento e questa e’ un’ottima notizia- dice Lorenzo Croce, presidente di Aidaa- La telefonata ricevuta dalla proprietaria ci conferma pero’ la dinamica di quanto accaduto. Ora noi manteniamo la nostra denuncia alla Procura e lasciamo che siano le forze dell’ordine a verificare come sono andati i fatti. Una cosa e’ certa il cane si e’ salvato per miracolo e per questo motivo riteniamo si debba andare fino in fondo a questa vicenda per capire le responsabilita’ di quanto accaduto”. (DIRE)

37 Commenti

  1. mara scrive:

    è impossibile non accorgersi di nulla e continuare a guidare per un chilometro!!! Io accidentalmente farei a lui la stessa cosa!!! Non capisco proprio questa violenza verso esseri buoni che donano amore incondizionato!!! Un bacio al cane…

  2. byfrancesco scrive:

    Capisco se fosse scappato,che non sene sia accorta che lo stava trascinando sotto la macchina non ci credo,non aveva altre scuse migliori da raccontare,secondo me se ne volevano liberarsene,gli farei fare la stessa fine che a fatto fare a quel povero cane

  3. marco scrive:

    UN CHILOMETRO DI TRASCINAMENTO E IL CANE è VIVO ED IN MIGLIORAMENTO????
    O SCRIVETE CAZZATE O SCRIVETE CAZZATE
    FAREI IL GIORNALISTA NON DIRE RIPORTARE INFORMAZIONI A CASO

  4. francesca scrive:

    Mi fa piacere sia salvo….pero’come si fa ad essere cosi’ idioti da non accorgersi,che e’ saltato fuori dal finestrino???mah….sara’…non e’ che mi fidi tanto.

  5. deborah scrive:

    A CHI LA VOGLIONO FAR BERE???KE STORIA ASSURDA SI SONO INVENTATI!!!???ORA SPERO KE QUESTA GENTE PAGHI X TUTTO IL MALE FATTO AL POVERO CANE!!!!TRASCINEREI LORO LEGATI AD UNA MACCHINA X BEN CENTINAIA DI CHILOMETRI!!!!!FORZA PICCOLO!!!NN MOLLARE!!!!!UNA CARA FORTE FORTE ED UN BACIOTTO SUL MUSETTO!!!

  6. trimbulzio scrive:

    Tre chilometri…..
    Un chilometro….
    Alcuni metri….
    Sadismo…
    Disattenzione…
    Incidente….
    Il cane è morto…
    No è vivo….
    Era un uomo al volante…
    No, una donna….
    No due…

    CHE POPOLO DI COGLIONI CHE SIAMO!

    • elmerendeiro scrive:

      Tu poi sei un coglioncino che vive in uno scroto rattrappito.
      Lo scroto è la guaina coperta di peli che tiene il coglioncino!

      • trimbulzio scrive:

        Perchè mi dici ciò? (parafrasando il vecchio Ezio greggio)
        Mi dài del coglioncino senza sapere neanche cos’è un coglione.
        (e si vede).
        Forse, se tu avessi studiato… ma vabbè.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

1) Lo starnuto è il metodo naturale che ha il corpo umano di espellere elementi esterni proteggendo i polmoni e gli altri organi da infezioni ed agenti patogeni (Gettyimages)

7 cose che non sai sugli starnuti

22:35 E voi siete sicuri di sapere tutto sugli starnuti? Livescience ci propone sette curiosità utili per scoprire qualcosa di più su un riflesso estremamente naturale ma che al momento appare ancora sconosciuto in molti fattori. Ad esempio, perché CONTINUA